Cronaca Ultime Notizie

Bressanone. Festa pulita: Nell’ambito del Millander Dorffest la quantità dei rifiuti residui è stata ridotta di oltre la metà

28 Agosto 2019

author:

Bressanone. Festa pulita: Nell’ambito del Millander Dorffest la quantità dei rifiuti residui è stata ridotta di oltre la metà

Anche quest’anno la festa a Millan, nota come  Millander Dorffest che tradizionalmente si svolge ogni due anni all’inizio di agosto, è stata un successo: non solo per il numero di visitatori, ma anche per il bilancio dei rifiuti.
Il presidente Benjamin Profanter si era prefissato l’obiettivo di dimezzare quest’anno la quantità di rifiuti residui. “Sono molto soddisfatto perché siamo stati in grado di raggiungere questo obiettivo. Due anni fa abbiamo contato 1.780 kg di rifiuti residui e quest’anno solo 802 kg. Si tratta della notevole riduzione del 55% dei rifiuti non riciclabili”.

Questo è stato possibile grazie all’impegno di tutte le associazioni partecipanti, che sono state sensibilizzate in anticipo alla raccolta differenziata dei rifiuti. L’elevata percentuale di rifiuti riciclabili è dovuta al divieto di uso degli articoli in plastica usa e getta. “Alle associazioni è stato richiesto di utilizzare posate e stoviglie riutilizzabili o di utilizzare materiali riciclabili come carta, cartone o legno”, dice Benjamin Profanter.

“Se anche i rifiuti organici vengono separati in modo corretto, la quantità di rifiuti residui si riduce ulteriormente e in modo considerevole”, afferma Michele Bellucco, direttore dei Servizi ambientali di ASM Bressanone SpA. “Durante i tre giorni del festival sono stati raccolti 580 kg di rifiuti organici, da cui si produce un prezioso compost per l’agricoltura. Inoltre ASM Bressanone SpA ha raccolto 800 kg di rifiuti di vetro, 500 kg di carta, 150 kg di cartone e 460 kg di oli esausti. Il tasso di riciclaggio è del 75,6%.

“Le associazioni hanno sostenuto lo sforzo per una festa pulita a 360 gradi. Quest’anno ci siamo posti l’obiettivo di separare i rifiuti in modo corretto e di utilizzare il minor numero possibile di prodotti monouso non riciclabili. Per la prossima edizione della festa faremo un ulteriore passo avanti e introdurremo una cauzione su bicchieri e caraffe – stiamo addirittura considerando la possibilità di vietare la birra e le bevande offerte in bottiglie usa e getta”, dice Benjamin Profanter: “Questa misura ridurrebbe la quantità

di rifiuti di vetro quasi a zero.”
Foto, d.s.a.d: Lorenz Schatzer, il sindaco Peter Brunner, Benjamin Profanter, la consigliera provinciale Magdalena Amhof, Arno Pider, l’assessora comunale Paula Bacher e Hannes Declara.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com