Politica Ultime Notizie

Accordo tra unibz e Comune di Merano sui servizi bibliotecari

8 Luglio 2019

author:

Accordo tra unibz e Comune di Merano sui servizi bibliotecari

Gli studenti del Burgraviato come tutti gli utenti della Biblioteca civica di Merano potranno prenotare, richiedere, ritirare e consegnare i libri della biblioteca universitaria senza dover raggiungere fisicamente uno dei tre campus dell’ateneo altoatesino. Questo grazie all’accordo di cooperazione che è stato siglato in questi giorni dalla presidente della Libera Università di Bolzano, Ulrike Tappeiner, e dal sindaco di Merano, Paul Rösch, nei locali dalla biblioteca del campus di Bolzano. “Il punto di raccolta a Merano è un desiderio espresso dagli studenti del Burgraviato da diverso tempo“, afferma Ulrike Tappeiner, “con questo accordo compiamo un passo importante per allineare i nostri servizi ai bisogni del territorio occidentale della provincia”.
Durante la cerimonia della firma, il sindaco di Merano ha sottolineato che la Biblioteca comunale di Merano è il punto di riferimento nel Burgraviato per tutte le questioni relative al libro. “Sono lieto che questo servizio aggiuntivo ci permetta di ampliare ulteriormente la nostra offerta”, ha spiegato Paul Rösch.
Per utilizzare la nuova offerta è necessario registrarsi presso una delle biblioteche universitarie di Bolzano, Bressanone o Brunico. Questo è possibile anche per gli utenti esterni a condizione che siano maggiorenni. Prestiti, prenotazioni e proroghe possono essere effettuati tramite il conto della Biblioteca Universitaria di Bolzano; i libri possono essere ritirati e restituiti presso la sede della Biblioteca Comunale di Merano in via delle Corse 1.
Fino ad oggi, il servizio esisteva già nei due campus di Bressanone e Brunico oltreché a San Martino in Badia e Silandro. D’ora in poi gli studenti e gli utenti esterni della biblioteca unibz che vivono a Merano e dintorni disporranno quindi di un facile punto di ritiro e di consegna per il patrimonio cartaceo della Biblioteca universitaria. “Quello di oggi è un ulteriore anello che aggiungiamo alla rete di servizi bibliotecari dell’università e un contributo alla diffusione del sapere verso un territorio da cui provengono molti nostri studenti”, spiega il direttore di unibz Günther Mathà.
Gerda Winkler, direttrice della biblioteca universitaria, stima una richiesta elevata: “Ci aspettiamo che circa 5.000 libri della biblioteca universitaria vengano trasportati ogni anno a Merano. Soprattutto sono i media delle scienze dell’educazione a venire ancora utilizzati in formato cartaceo piuttosto che elettronico”.

Foto, Paul Rösch e Ulrike Tappeiner.    

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com