Cronaca Ultime Notizie

A22, calano code e incidenti

30 Luglio 2019

author:

A22, calano code e incidenti

Il Consiglio di Amministrazione di Autostrada del Brennero SpA ha proceduto ieri mattina alla nomina del Vicepresidente: è il Presidente della Provincia di Verona, Manuel Scalzotto. Definito anche il Comitato esecutivo del quale faranno parte, oltre ai membri di diritto (Presidente, Amministratore Delegato e Vicepresidente), gli amministratori Mattia Palazzi e Richard Amort. Nel corso della seduta, sono stati approvati diversi progetti di manutenzione della tratta e si è già proceduto al rinnovo dei servizi di sgombero neve. Mentre la Società si prepara per l’inverno, positivi appaiono i primi dati relativi all’esodo estivo. In una condizione della tratta che resta di saturazione durante i picchi di transiti legati al turismo stagionale, le molte misure gestionali adottate da Autostrada del Brennero SpA per garantire la sicurezza e ridurre i disagi dell’utenza hanno dato riscontro positivo: nonostante il traffico in aumento, in particolare nel mese di giugno, le code e gli incidenti diminuiscono. Da quest’anno, inoltre, grazie alla collaborazione con il Consorzio Mela Alto Adige IGP, all’ormai tradizionale distribuzione di acqua alla barriera di Vipiteno si aggiunge la distribuzione di mele: un modo per rendere il viaggio più piacevole facendo conoscere un prodotto del territorio.

Completate le cariche sociali, il Consiglio presieduto da Hartmann Reichhalter è poi immediatamente entrato nel vivo della gestione autostradale approvando lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione della tratta e predisponendo i servizi di sgombero neve per il prossimo inverno. Via libera alla nuova pavimentazione di sei aree di servizio – Paganella, Nogaredo e Adige est ed ovest -, oltre alla riasfaltatura di alcuni tratti del nastro autostradale. Disco verde anche al progetto esecutivo di risanamento del viadotto Ponticolo 2, ubicato a 6 chilometri dal Brennero. Il progetto della Direzione Tecnica Generale prevede di non interrompere mai il transito lungo le due direzioni di marcia, garantendo sempre la percorribilità di quattro corsie su sei. Approvato l’intervento di consolidamento del pendio a monte dell’imbocco nord della galleria “Cardano-Kardaun”, al chilometro 78, volto a proteggere la carreggiata autostradale. È stato, inoltre, rinnovato per le tre prossime stagioni invernali il servizio di sgombero neve e spargimento cloruri, elemento di fondamentale importanza per la sicurezza di un’autostrada che attraversa le Alpi. “Mentre la Società è pronta ad offrire ai Soci tutto il supporto necessario per la trasformazione in in house prodromica al rinnovo della concessione – ha commentato il Presidente Hartmann Reichhalter – non vi è alcun calo di tensione sul fronte della gestione dell’arteria, che continua a puntare all’eccellenza”. “È positivo per chi viaggia e per tutti gli stakeholder che il rinnovo della governance della Società sia avvenuto senza soluzione di continuità – ha osservato l’Amministratore Delegato Diego Cattoni -. Oggi il CdA ha approvato una serie di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che confermano l’attenzione di Autostrada del Brennero sul fronte della sicurezza e, più in generale, un approccio alla gestione dell’autostrada basato sul senso di responsabilità, che ha l’eccellenza come obiettivo”.

Mentre la Società guarda al futuro, arrivano i primi apprezzabili dati sull’esodo estivo, fenomeno di grande delicatezza per un’autostrada che con due sole corsie per senso di marcia garantisce, di fatto, il collegamento del Bel Paese con il resto d’Europa. Nonostante i volumi di traffico dei primi sette mesi del 2019 segnino un ulteriore incremento dello 0,42% e nonostante i transiti al Brennero dei primi due mesi di estate siano aumentati rispetto al 2018, con una crescita del 16,33% a giugno e la conferma dei volumi dello scorso anno a luglio, si registra una flessione nelle ore di coda in entrata e in uscita alla barriera, passate dalle 16 del 2018 alle 15 del 2019. Molto positivi i dati sull’incidentalità, fronte sul quale la Società è da sempre particolarmente impegnata. Il 2018 si è concluso con un tasso di incidentalità totale – (n° incidenti/km percorsi) x 100.000.000 – di 16,83 punti, già molto al di sotto dei 28 punti della media autostradale nazionale. Al 20 luglio 2019, il tasso di incidentalità è sceso al 16,45, con una diminuzione del 5,1% rispetto alla stessa data del 2018 (17,32). “Non si tratta di risultati figli del caso – osserva il Direttore Tecnico Generale, Carlo Costa -, ma delle molte misure gestionali che sono state progressivamente introdotte per fare in modo di sfruttare al massimo, nella maggiore sicurezza oggi possibile, la capacità di un’infrastruttura con limiti dettati dalle sue dimensioni, che dal 1990 ad oggi ha visto più che raddoppiare il proprio volume di traffico, passato da poco più di 32 milioni di veicoli effettivi l’anno a quasi 73 milioni”. Fondamentale il ruolo del Centro Assistenza Utenti (CAU), che con 21 operatori e quasi 200 telecamere monitora costantemente quanto avviene lungo la tratta, attivando in tempi rapidissimi gli eventuali soccorsi grazie agli 84 ausiliari in servizio. I miglioramenti, tuttavia, si devono anche alle nuove misure gestionali. Alla barriera del Brennero, ad esempio, è ora possibile attivare una configurazione con 18 piste in uscita, rispetto alle 13 della configurazione standard. Autostrada del Brennero ha poi sviluppato un modello di simulazione dei flussi di traffico dinamico che consente di calcolare durata ed estensione delle code in giornate caratterizzate da traffico intenso, o di pianificare i cantieri, che in ogni caso in estate non prevedono mai la riduzione delle corsie di marcia. Sul fronte della sicurezza, tra le moltissime misure progressivamente introdotte, anche le pattuglie in moto della Croce Bianca, in grado di intervenire rapidamente pure in caso di traffico critico. Alle misure gestionali, si aggiunge il riguardo nei confronti dell’utenza. Confermata e già cominciata la distribuzione alla barriera di bottiglie d’acqua. Da quest’anno, grazie alla collaborazione con il Consorzio Mela Alto Adige IGP, il 10, il 17 e il 24 agosto, i viaggiatori in arrivo da nord riceveranno anche un piccolo assaggio del territorio altoatesino. Saranno, infatti, distribuite gratuitamente all’utenza circa 10.000 mele. Un modo per rendere più piacevole il viaggio nelle giornate di grande traffico.

Foto, barriera Brennero sabato 27 luglio.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com