Politica Ultime Notizie

Vaccarino: “Forza Italia non ti seguo più, lascio il partito”

23 Maggio 2019

author:

Vaccarino: “Forza Italia non ti seguo più, lascio il partito”

BRONZOLO. “Una decisione difficile. Ma necessaria”. Luca Vaccarino, consigliere comunale di Bronzolo, prende le distanze da Forza Italia e confluisce nel gruppo misto al tramonto della consiliatura. Una scelta che arriva, non a caso, a pochi giorni dal voto per le Europee e che, in parte, è da ricollegare alle scelte del partito per il territorio. “Sono grato al commissario Michaela Biancofiore per quello che mi ha insegnato in politica ma non riesco da tempo a trovare una direzione univoca in quelle che sono state le sue decisioni per il partito. Prima delle Politiche il fuoco di fila è stato serrato contro Pd ed Svp con Maria Elena Boschi nel mirino costantemente. Prima delle Provinciali, invece, si è gridato ad una Svp tiranna identificandola come il pericolo numero uno di una concezione importante di sovranità nazionale. Tutto richiamandoci ad un’alleanza di centrodestra come unica strada. Oggi corriamo con l’Svp e siamo filosoficamente autonomisti, puntando il dito contro la Lega. Un atteggiamento che, quantomeno, lascia spaesati nel cercare dei valori politici fondativi e coerenti nel tempo. Attenzione che non si tratta solo di un problema di rapporti con la Stella Alpina ma riguarda la necessità di seguire una linea che sia coerente con se stessi e nei confronti di tutte le forze politiche”.
Vaccarino ripercorre anche le tappe di Bronzolo. “La mia candidatura è nata in seguito ai malumori di Biancofiore con il centrodestra locale e, anche in quel caso, era una situazione di Forza Italia contro tutti. Questa continua battaglia, ogni volta con alleati e nemici differenti, non fa parte della mia natura ed è un atteggiamento disallineato con il mio modo di intendere la politica”. E quale sarebbe il suo modo di intendere la politica? “Spendersi in un’orizzonte che sia chiaramente autonomista senza dimenticarsi del nostro contesto nazionale che è un valore. Sempre. Non è necessario fare costantemente la guerra all’Svp a priori e non è necessario essere degli Yes-man proni alla Stella Alpina. La via di mezzo del confronto su ogni tematica, con valutazioni non ideologizzate volte solo allo sviluppo del territorio, è la mia inclinazione politica naturale. Mia e di molti”.
Adesso passerà a qualche altro partito? “Entrerò semplicemente nel gruppo misto. Questa decisione è già stata comunicata al commissario di Forza Italia e al gruppo che mi ha sostenuto alle Comunali. Ho chiesto a tutti loro se qualcuno avesse il desiderio di sostituirmi in queste poche sedute che rimangono: mi è stato chiesto di rimanere. Seppure per poco ero disposto a farmi da parte dimettendomi per rispettare chi, comunque, ha votato anche il simbolo di Forza Italia oltre a me. Per coerenza di mandato ho preso questa decisione verso la fine della legislatura: sono in pace con me stesso. Adesso concluderò la consiliatura lavorando come ho sempre fatto ma con la tranquillità di chi è di nuovo in armonia con la propria natura politica”.

Foto, Luca Vaccarino.  

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *