Politica Ultime Notizie

Alto Adige all’avanguardia nella tutela del clima, ma rimangono molte le sfide da affrontare per il futuro

17 Dicembre 2018

author:

Alto Adige all’avanguardia nella tutela del clima, ma rimangono molte le sfide da affrontare per il futuro

Gli effetti del cambiamento climatico, che sono stati al centro della 24esima conferenza mondiale conclusasi nei giorni scorsi a Katowice, in Polonia, si fanno sentire anche in Alto Adige. Basta pensare ai danni provocati dalle insolite ondate di maltempo che, a intervalli quasi regolari, colpiscono anche la Provincia di Bolzano, territorio che si trova comunque all’avanguardia per quanto riguarda la tutela del clima.
In un ambito la Provincia di Bolzano si trova ai vertici a livello europeo: l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Tra le storie di maggiore successo c’è sicuramente la biomassa: avviate a partire dagli anni ’90, nel frattempo sono diventate 77 le centrali di teleriscaldamento alimentate a biomassa, in grado di produrre ogni anno l’equivalente di 93 milioni di litri di gasolio. Un’altra storia di grande successo nata in Alto Adige è poi quella di CasaClima, che ha portato ad una stretta collaborazione con tutti gli attori coinvolti per elaborare uno standard di efficienza energetica estremamente elevato nel settore dell’edilizia e dell’abitare. L’ultimo passaggio, in ordine cronologico, è rappresentato dal rispetto dello standard CasaClima A per tutti gli edifici di nuova costruzione, ma il direttore generale dell’Agenzia CasaClima, Ulrich Santa, ha ricordato anche i progetti ComuneClima, già attuato in 24 località dell’Alto Adige, e KlimaFactory, che sostiene l’efficienza energetica di piccole e medie imprese.
A proposito di efficienza energetica, in maniera particolare nel settore produttivo e nel risanamento degli edifici, secondo l’assessore Richard Theiner è proprio questa la grande sfida per il futuro. Altro aspetto fondamentale riguarda la modernizzazione della rete di trasmissione dell’energia, con l’obiettivo di renderla più efficiente e minimizzare le perdite di linea, mentre sul settore abitativo e delle costruzioni l’assessore ha aggiunto che “dobbiamo concentrarci sul risanamento energeticamente efficiente dei condomini. Lo scorso anno la Provincia ha aumentato il contributo fino al 70% dei costi, e le prime reazioni sono positive”.
Per coinvolgere al meglio la popolazione nel progetto che punta alla creazione di un vero e proprio Klimaland Alto Adige, è stato creato un nuovo portale web che è online da questa mattina. All’indirizzo www.klimaland.bz si possono trovare tutte le informazioni su iniziative, partner e novità legate alla tutela del clima e dell’ambiente in Alto Adige, e il portale è frutto della collaborazione fra la Provincia di Bolzano, tramite l’Agenzia per l’ambiente, l’Agenzia CasaClima e l’Ökoinstitut. “L’idea di fondo – ha spiegato Irene Senfter di Ökoinstitut – è quella di mostrare ai cittadini quali sono le misure concrete che si possono mettere in atto, quotidianamente, per dare un contributo pratico alla tutela dell’ambiente”. Dalle agevolazioni agli studi, dagli eventi alla possibilità di calcolare online il proprio impatto sull’ambiente in termini di emissioni di anidride carbonica, per terminare con ExNovo, la piattaforma per il consumo consapevole attraverso acquisti e vendite di oggetti di seconda mano, riparazioni e prestiti. “Sono convinto che il nuovo portale web www.klimaland.bz – ha concluso Richard Theiner – diventerà il punto di riferimento per tutto ciò che riguarda la tutela dell’ambiente e del clima in Alto Adige”. Ai seguenti link la possibilità di scaricare video e interviste in alta risoluzione.

Foto, l’assessore Richard Theiner fra Ulrich Santa e Irene Senfter/c-USP/rc.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *