Politica Ultime Notizie

Merano. Gourmet’s International, HGV, Comune e River Equipe: corsi di formazione per richiedenti asilo

24 Giugno 2018

author:

Merano. Gourmet’s International, HGV, Comune e River Equipe: corsi di formazione per richiedenti asilo

In due diverse tranche, la prima già dal 31 luglio e la seconda dal 15 settembre, saranno ben 42 i corsi attivati su tutto il territorio provinciale.

L’economia altoatesina ha bisogno, soprattutto nel settore alberghiero e della ristorazione, di risorse umane, ovvero di quella manodopera che sempre più spesso tuttavia i datori di lavoro fanno fatica a trovare all’interno dei nostri confini. Di questa problematica si sono occupati recentemente, nel corso di un incontro in municipio, il vicesindaco Andrea Rossi, assessore con delega all’integrazione, Helmuth Köcher, ideatore e factotum di Gourmet’s International e della sua creatura più prestigiosa, il WineFestival, Helmuth Rainer, segretario dell’HGV del distretto Merano/val Venosta, e Andres Pietkiewicz, responsabile per la cooperativa sociale River Equipe Onlus del centro di accoglienza per persone richiedenti asilo (Ex Casa del lavoratore) presso la stazione ferroviaria.

“Governare i processi e i flussi di immigrazione attraverso vere politiche di integrazione ci consente di trasformare un fenomeno irreversibile in un’opportunità di crescita, anche per la nostra terra”, ha esordito il vicesindaco Rossi, che ha poi ricordato la preziosa iniziativa proposta da Gourmet’s International. La società di marketing del vino guidata da Köcher intende infatti organizzare corsi di qualificazione professionale nel settore alberghiero, ma non solo, attingendo a fondi europei. In due diverse tranche, la prima già dal 31 luglio e la seconda dal 15 settembre, saranno ben 42 i corsi attivati su tutto il territorio provinciale per un totale di 500 ore a corso, tra teoria e stage.
Le professionalità garantite interessano soprattutto il settore alberghiero e della ristorazione e si concentrano su quelle mansioni che oggi si fa molta fatica a coprire con risorse locali: aiuto cuoco, aiuto governante, cameriere, facchino, pizzaiolo. All’interno del percorso formativo molte saranno le ore dedicate all’apprendimento linguistico, sia dell’italiano che del tedesco, come quelle dedicate all’educazione alla cittadinanza attiva e alla conoscenza delle norme che regolano le diverse professioni.
“Compito del Comune è stato quello di mettere a contatto domanda con offerta”, ha spiegato Rossi. “Da parte sua l’HGV, con grande disponibilità e merito, si è dichiarata aperta a reperire presso le proprie strutture convenzionate le opportunità delle molte ore di stage contenute nei diversi percorsi formativi. Lo stesso farà l’Amministrazione comunale nelle proprie cucine, quelle che erogano quotidianamente il servizio di ristorazione scolastica”.
La cooperativa sociale River Equiper Onlus e l’associazione Volontarius Onlus, le due organizzazioni che gestiscono la struttura di accoglienza presso la stazione, faranno invece da filtro efficace e da mediazione con quelle persone, tra i richiedenti asilo, che potranno e vorranno usufruire di questa preziosa opportunità di formazione prima e di lavoro poi.
“Un’opportunità insieme anche di socializzazione e di stabilizzazione della propria esistenza. È con iniziative come queste, supportate da politiche intelligenti di accoglienza, che si costruisce un futuro positivo per il nostro territorio che, come altri, si confronta con un tema epocale”, ha concluso Rossi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *