Economia Italia

Dolomiti Blockchain arriva in Italia e porta nuove opportunità d’investimento nelle criptovalute

12 Giugno 2018

Autore:

Dolomiti Blockchain arriva in Italia e porta nuove opportunità d’investimento nelle criptovalute

Mentre la febbre da Ethereum e Bitcoin inizia a scemare e si accende il dibattito su opportunità e rischi delle criptovalute, partono le prime sperimentazioni per sfruttare la Blockchain negli ambiti più diversi. Oggi tutti gli attori di business – dalle banche alle assicurazioni, dalle aziende manifatturiere ai media – si stanno interessando a questa tecnologia: la rivoluzione digitale della Blockchain, infatti, è solo agli inizi ma presenta enormi potenzialità (e non solo in ambito finanziario).

Quante volte hai sentito parlare di Bitcoin, Ethereum, Blockchain, criptovalute pensando fossero argomenti troppo difficili e lontani dal tuo mondo? In verità non lo sono, tutti noi dovremmo affacciarci a quest’argomento. Sarà il fulcro della futura finanza internazionale e non riguarderà solamente le grandi aziende d’investimento, ma anche i singoli. Si sta sviluppando infatti l’internet of value.

L’azienda Dolomiti Blockchain è una solida multinazionale che dal 2009 si occupa della nuova rivoluzione finanziaria in atto. La fiducia nelle criptovalute e nella Blockchain, da allora è salita sempre di più fino a toccare, ad oggi un mercato del valore di 500 miliardi in tutto il mondo. La società si occupa dell’assemblaggio, della manutenzione e della operatività delle macchine – detti mining rig – che producono fisicamente queste criptovalute quali Ethereum e Bitcoin.

L’azienda di Feltre non è soltanto un produttore, ma scava a sua volta nella miniera virtuale dove vengono coniati Ethereum, Monero e i più famosi Bitcoin, il cui valore sale e scende vertiginosamente da un mese all’altro, da un giorno all’altro, in un gioco di speculazione colossale. «Noi abbiamo più di 200 macchine solamente a Feltre – afferma Gianluca D’Incà, il fondatore e CEO della società – ognuna delle quali mi dà 0,02 Ethereum al giorno. Cifre importanti se si pensa che un Ethereum oggi vale 600 dollari, ma un mese fa ne valeva quasi 1100 mila. Le variabili sono infinite, dall’efficienza della macchina alle quotazioni. Le analisi statistiche ci indicano che entro 12 mesi l’Ethereum avrà un incremento del 234%».

Entrando quindi a far parte del network di Dolomiti Blockchain acquistando una macchina l’utente sarà guidato passo passo dal team di esperti e potrà cominciare a guadagnare da subito minando le criptovalute. È stato inoltre sviluppata una piattaforma ad hoc, chiamata “Dolomiti Blockchain Pool” tramite la quale è possibile tenere sempre sotto controllo il proprio portafoglio.

In prospettiva può diventare un sistema di pagamento vero e proprio. Chi sono ad oggi i minatori? Aziende, manager, fondi di investimento. Con coloro che hanno acquistato le macchine della Dolomiti Blockchain, un centinaio di miners industriali cui si aggiungono altri appassionati, è stata formata una community per lo scambio di conoscenze e informazioni. A Feltre hanno osato e continuano a osare, senza nascondersi che stanno muovendosi in un terreno vergine.

Fonte 1Fonte 2

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com