Cronaca Cultura & Società Cultura e società Ultime Notizie

Bolzano. Bastava la firma del padre tunisino per il passaporto dei bimbi

9 Maggio 2018

Bolzano. Bastava la firma del padre tunisino per il passaporto dei bimbi

Non serviva affatto la firma della madre dei piccoli Yassine e Yasmine Methenni per ottenere il passaporto. Il padre Jamel ha ottenuto il passaporto per i due figli dal Consolato generale di Tunisia a Milano secondo la normativa vigente in Tunisia. A chiarire le modalità finora oscure del viaggio da Bolzano al paese d’orgine di Methenni che con i due figli, di 4 e 2 anni, è fuggito da Bolzano all’insaputa della moglie, la bolzanina Rosa Mezzina, sono giunte le informazioni dalle autorità tunisine. Il Consolato, che aveva già comunicato di aver rilasciato lo scorso 19 aprile i passaporti all’ uomo e ai due figli, precisa che “diversamente dalle leggi in vigore in altri Paesi che esigono l’autorizzazione di entrambi i genitori per l’ottenimento del passaporto per i figli minori, la legge tunisina dà diritto ad ognuno dei genitori di ottenerlo individualmente dopo aver allegato alla domanda un’autorizzazione per il rilascio del documento a nome del figlio.” Aggiunge poi la precisazione che “la legge tunisina accora ad ogni cittadino il diritto di avere un passaporto e di rinnovarlo, tranne nei casi in cui è presente un impedimento giuridico ” e che “l’autorità giudiziaria rimane, secondo la legge tunisina,l’unico organo abilitato ad interdire il rilascio a uno dei due genitori di passaporti per i figli minori.”

Jamel Methenni

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *