sindacale Ultime Notizie

Bolzano. Assb. Cgil, “bene regolarizzazione precari”

15 Maggio 2018

author:

Bolzano. Assb. Cgil, “bene regolarizzazione precari”

La Cgil dell’Alto Adige saluta con favore la decisione del Comune di Bolzano di regolarizzare i precari. Si tratta in particolare di operatori socio-sanitari e operatori socio-assistenziali delle case di riposo che, sprovvisti di patentino di bilinguismo, requisito necessario per lavorare nel pubblico impiego, venivano precettati. La soluzione ravvisata ora dal sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, è quella di bandire concorsi che diano tempo di conseguire il patentino di bilinguismo. “Si tratta di un percorso finalizzato ad assunzioni a tempo indeterminato – afferma il segretario della Cgil-Agb, Alfred Ebner – come è giusto che sia. Sono lavoratori che si occupano di servizi essenziali, se non vengono stabilizzati, c’è un doppio problema sociale: per il loro futuro, ma anche per gli utenti del servizio”.
Se prima questi lavoratori erano impiegati con contratti a termine con il concorso questi posti si potrebbero trasformare in contratti a tempo indeterminato. “Si sta andando nella giusta direzione, dando, a questi operatori, dopo il concorso, un congruo lasso di tempo per ottenere l’attestato di bilinguismo, indispensabile per perfezionare il contratto. E’ un atto dovuto nel rispetto della loro dignità e professionalità conseguita negli anni”.  La Cgil è da tempo impegnata con l’amministrazione comunale proprio per la stabilizzazione dei lavoratori precari.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *