Politica Ultime Notizie

Bolzano. Musica “militante” di destra non entra a Castel Roncolo

24 Aprile 2018

Bolzano. Musica “militante” di destra non entra a Castel Roncolo

Il concerto “militante” del gruppo musicale “Compagnia dell’Anello”, già in programma per il prossimo 28 aprile e con i manifesti già stampati non si farà. Dopo le proteste dell’Anpi e di associazioni antifasciste, il sindaco Caramaschi ha annunciato che l’autorizzazione è stata negata. “Ho dato mandato a Christoph Baur, il mio vice, competente per la Fondazione Castelli, di attivarsi perché l’autorizzazione venisse negata – riferisce il primo cittadino. “Helmuth Rizzoli presidente della Fondazione– spiega –si è attivato in tal senso.”
La “Compagnia dell’Anello”, è un gruppo musicale padovano, nato nel 1977 considerato tra i fondatori della musica alternativa di destra, e cioè di quella corrente artistica nata negli anni Settanta che canta ideali e valori considerati di destra. Come esattamente si sia svolta la vicenda della concessione della autorizzazione non è ben chiaro. Pare sia stato spiegato al presidente Rizzolli che si trattava di “appassionati del Medio Evo” e perciò quale ambiente più adatto di Castel Mareccio con gli affreschi d’epoca per tenevi un concerto? Comunque il concerto non si farà. “Sfregio inaccettabile alla Costituzione e alla Resistenza – aveva protestato l’Anpi – il 28 aprile, anniversario della fucilazione di Mussolini, un gruppo musicale sedicente fascista, con una inequivocabile storia alle spalle, possa esibirsi in una sede pubblica qual è lo storico Castel Roncolo”.Immediate le proteste. “La revoca del permesso è ingiusta- protesta il consigliere comunale Marco Caruso (Centrodestra Uniti per Bolzano) – gli spazi vanno consecci a tutti. La musica della Compagnia dell’Anello non incita alla violenza. Allora cosa dire di Ghemon, rapper vicino ai centri sociali invitato al Festival delle Resistenze?”

Foto, Marco Caruso, consigliere comunale Centrodestra Uniti per Bolzano

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *