Sport Ultime Notizie

Target Sprint, assegnati ad Anterselva i titoli italiani

4 Settembre 2017

author:

Target Sprint, assegnati ad Anterselva i titoli italiani

Presso la Südtirol Arena Alto Adige si è svolta la prima edizione del campionato nazionale della disciplina emergente che abbina corsa e tiro.  

Anterselva-La Südtirol Arena Alto Adige, il centro biathlon di Anterselva ha ospitato la finale della prima edizione dei campionati italiani di target-sprint, la disciplina emergente che comprende corsa e tiro e che è gestita dalla Uits (Unione Italiana Tiro a Segno), la federazione sportiva ed ente pubblico che alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016 ha conquistato il maggior numero di medaglie azzurre. L’altoatesino di Ora Georg Unterpertinger si è laureato primo campione nazionale nella categoria maschile, mentre al femminile si è imposta la romana del Candela Francesca Macali. Tra gli junior l’hanno spuntata Giuseppe Conte (Candela) e Sylvia Varesco (Ora). Gli altri titoli sono andati al master Rinaldo Gatta (Gardone), a Mirco Melandri (Ravenna) tra gli allievi e a Francesco Lavilla (Candela) tra i ragazzi.

La manifestazione è cominciata, con le gare promozionali del Trofeo Coni-Uits riservate ad under 16 e open, svoltesi in condizioni climatiche più da fine autunno che da fine estate, sotto una pioggia battente, vento e temperatura intorno ai sei gradi. Una sorta di prova generale della rassegna tricolore andata in scena il giorno successivo in un clima decisamente meno rigido.

Una quarantina gli atleti in gara a contendersi i titoli nazionali della disicplina emergente, che rientra tra le specialità di tiro a segno e che l’Issf (International Sports Shooting Federation) ha lanciato lo scorso anno, varando un regolamento tecnico e un progetto di promozione e sviluppo in tre continenti: Asia (Giappone), America e in Europa (Germania, Francia, Olanda e Italia). La gara, combinata di corsa e tiro è accattivante e spettacolare: il tiro viene eseguito in piedi con una carabina tradizionale ad aria compressa alla distanza di 10 metri e corsa su un anello da 400 metri. Si parte con la corsa, quindi la prima sessione di tiro con l’atleta che deve colpire tutti e cinque i bersagli per poter proseguire nella corsa di altri 400 metri, prima della seconda sessione al poligono e agli ultimi 400 metri di corsa. In gara i podisti-tiratori, maschi e femmine, qualificatisi nelle categorie allievi, ragazzi, juniores, senior, master. Il titolo italiano nella categoria maschile se lo è aggiudicato Georg Unterpertinger della Sezione di Ora L’altoatesino ha preceduto due portacolori del Centro Sportivo Esercito, Alessio Di Stefano e Giulio Gatto al termine di una  gara combattuta sia a poligono che nella corsa, conclusasi con la vittoria di misura del podista-tiratore di Ora. In campo femminile l’ha spuntata Francesca Macali, romana, portacolori della Sezione di Candela (Puglia) che ha chiuso davanti a Nora Da San Martino (Lucca) e, al terzo posto, Marta Marcolini (Siena). Titolo tricolore Master a Rinaldo Gatta (Gardone) con una prestazione assoluto valore tecnico. Secondo Giulio Borsi (L’Aquila), terzo Patrizio Di Vita (Pescara). Tra gli juniores Giuseppe Conte (Candela), con una prestazione maiuscola sia al tiro che nella corsa, si è lasciato alle spalle Niccolò Mingozzi e Giovanni Pezzi, entrambi della Sezione di Ravenna. Juniores femminile targata Ora: Sylvia Varesco ha preceduto Melanie Erna Faustin, entrambe della Sezione Tiro di Ora. Nella categoria allievi Mirco Melandri (Ravenna) si è lasciato alle spalle i due portacolori del Candela, rispettivamente, Teodoro Santroro e Rocco Armeno. Il Candela si è imposto invece nella categoria ragazzi con Francesco Lavilla, davanti a Eva Kaufmann Ora e Chiara Piazza (Ravenna).

Soddisfatti il responsabile tecnico della disciplina, Engelbert Zelger e il presidente nazionale dell’Uits, Ernfried Obrist. “E’ stata una prima edizione dei campionati italiani spettacolare, che ha rafforzato la nostra convinzione sulle ampie possibilità di espansione di questa disciplina dai significativi contenuti tecnici”.

In foto: arrivo Masc

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *