Editoriali Ultime Notizie

Giulio Potenza, giovane artista capace di commuovere

3 Luglio 2017

author:

Giulio Potenza, giovane artista capace di commuovere

2 luglio 2017: Arco, Palazzo Panni
Per il Gruppo Concerti di Bolognano

Di Marvi Zanoni   

In via eccezionale, per l’inaugurazione della Rassegna Organistica estiva il Gruppo Concerti di Bolognano ha invitato un pianista: GIULIO POTENZA.

Palermitano di nascita ma londinese di adozione, ormai da parecchi anni il pianista ventisettenne vive a Londra, dove ha trovato l’ambiente giusto per perfezionarsi nella sua arte e il sostegno necessario per iniziare la sua carriera concertistica. Al suo attivo può già vantare recital come solista in tutto il mondo (nello scorso maggio ha partecipato a una tournée in America, che si è conclusa alla Carnegie Hall di New-York). Dal 2014, con Oda Voltersvik, ha dato vita anche al Duo pianistico Volt&Potenza, che è stato recentemente premiato con l’incisione di un bellissimo CD dal titolo “Khoreia” per l’etichetta “Velutluna”.
Nell’elegante Palazzo Panni di Arco, Giulio Potenza ha presentato un programma ben impaginato, coerente, coinvolgente e dalle ardite cime tecniche e interpretative (Janacek, Medtner, Bach-Busoni).

Al di là della tenuta “atletica” e della memoria di ferro necessarie per sostenere senza inceppi un’ora di musica, l’esecutore deve saper disegnare fraseggi appropriati alle situazioni espressive delle opere proposte. Tutti requisiti saldamente in possesso di Giulio Potenza, pianista dalla tempra d’acciaio e dalla comunicativa generosa, capace di scegliere, per ciascuna pagina, il giusto tocco.

La sala, affollata, ha seguito con attenzione ogni proposta e, alla fine, ha ringraziato il pianista con meritatissimi lunghi applausi (ricambiati con un affascinante Schumann come bis), grata di aver incontrato un giovane artista capace, con la sua arte, di commuovere.

 “Con vera soddisfazione ho ascoltato Giulio Potenza, oltre che per la bravura, anche perché in lui ho visto il ritorno in Patria di un giovane costretto a cercare all’estero le occasioni per perfezionarsi e il sostegno necessario per iniziare una carriera concertistica” ha commentato l’assessore alla cultura dr. Stefano Miori, dopo aver ringraziato il Gruppo Concerti di Bolognano per la capacità di proporre seguitissimi appuntamenti di qualità, e Maria Rita Tamburini e Fulvio Zanoni per la preziosa e nodale collaborazione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com