Cronaca Nera Italia Ultime Notizie

Genova. Morta di ecstasy ragazza di Chiavari, arrestato il fidanzato

30 Luglio 2017

author:

Genova. Morta di ecstasy ragazza di Chiavari, arrestato il fidanzato

La serata di due coppie di ragazzi finisce in tragedia.
Adele De Vincenzi, sedicenne, abbracciata al fidanzato si accascia a terra e, benché ricoverata immediatamente in ospedale non si riprende più. Dopo cena aveva assunto una dose di metanfetamina in compagnia del suo ragazzo e di un suo amico. Questi vengono arrestati perché accusati di averla indotta ad assumere l’ectasy.
È un sera come tante altre. Adele, che vive a Chiavari con il papà – la mamma è morta meno di un anno fa – insieme a Sergio Bernardin, il suo fidanzato, sono ospiti di Gabriele Rigotti e della sua ragazza, sedicenne come Adele. È un fine settimana, venerdì sera 28 luglio, l’idea è di passare la serata a casa di Gabriele, che vive con la madre in via Corridoni nel quartiere di Albaro. Nell’appartamento le due coppie cenano, poi consumano anche dell’Mdma. «L’avevamo già provata per darci lo sballo e nessuno si era sentito male», diranno poi i due ai poliziotti, ma questa volta non sarà così. Verso l’una di notte, i quattro, decidono di raggiungere a piedi il centro storico per continuare il venerdì della movida. Nessuno di loro lo immagina, ma sono questi gli ultimi istanti di vita di Adele. I quattro raggiungono la zona della stazione Brignole ma Adele, all’improvviso, stringendosi al fidanzato, si accascia a terra e non riesce riesce più a riprendersi Il suo fidanzato pensa a un leggero malore, tenta di scuoterla, ma lei non reagisce. A questo punto scatta l’allarme. I primi a raggiungere il posto sono i soccorritori con il medico del 118. Le condizioni di Adele subito appaiono drammatiche. La sedicenne viene immediatamente accompagnata all’ospedale Galliera, dove arriva in coma profondo. Intanto il fidanzato, ai medici, inizia a narrare i fatti. Spiega di quella dose di ecstasy che i quattro si erano divisi prima di uscire. Al pronto soccorso del Galliera, mentre i medici tentano disperatamente di rianimare Adele, arriva anche la polizia. Poco prima delle 3 di notte Adele muore. La squadra mobile genovese inizia l’indagine per ricostruire le ultime ore di vita della ragazzina. Sono proprio il fidanzato e il suo amico a raccontare quanto accaduto all’interno dell’appartamento di via Corridoni e a indicare agli inquirenti le generalità del pusher che viene denunciato. Sergio Bernardin e l’amico, Gabriele Rigotti, vengono invece arrestati.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com