Ultime Notizie

Bolzano. Sono in loden, comodi, belli i nostri treni

5 Luglio 2017

author:

Bolzano. Sono in loden, comodi, belli i nostri treni

Venti convogli Flirt e Jazz consegnati oggi alle province di Bolzano e Trento

Venti convogli Flirt e Jazz a completamento della flotta regionale sono stati consegnati oggi alle Province di Bolzano e Trento. “Sono i “nostri” treni riconoscibili per i colori e la riconoscibilità del marchio Alto Adige, ma anche per il rivestimento in loden dei sedili“, ha detto il presidente Arno Kompatscher illustrando i nuovi convogli e gli obiettivi dell’impegno delle Province di Bolzano e Trento a favore della rete locale. “L’obiettivo, in definitiva, – ha aggiunto Kompatscher – è quello di diventare regione modello per la mobilità sostenibile. Per questo investiamo nel trasporto su rotaia e nei collegamenti con i bus. E per incentivare l’uso del treno è necessario dare ai cittadini un servizio di qualità.” Per la propria parte della fornitura la Provincia di Bolzano ha stanziato 47,8 milioni su un investimento totale di 63,4 milioni.“
Il treno con i suoi caratteri di comodità e design, frequenza e affidabilità– gli ha fatto eco il collega trentino Ugo Rossi – è sicuramente il mezzo che meglio si integra con il nostro ambiente e promuove una maggiore qualità di vita Confermiamo il nostro impegno a lavorare insieme, anche oltre i nostri confini, in una logica euroregionale e con un’attenzione particolare agli studenti”.
Su frequenza e puntualità è tornato Orazio Iacono, direttore della Divisione passeggeri regionale di Trenitalia. “In questa regione – ha detto – viene fornito un servizio di altissima qualità. Con il 95% dei treni puntuali entro i cinque minuti vi ponete ai vertici europei della qualità del servizio. E questo è merito di tutti, degli amministratori che investono nella mobilità sostenibile, ed anche nei cittadini che utilizzano i servizi”. Altro dato sottolineato da Iacono è quello della regolarità del servizio, quasi al 100% delle corse effettuate.

Foto, Arno Kompatscher, presidente Provincia autonoma Bolzano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *