Economia Ultime Notizie

Bolzano. Sì al nuovo hotel a tre stelle ai Piani

11 Luglio 2017

Bolzano. Sì al nuovo hotel a tre stelle ai Piani

Il sindaco, “Mancano strutture ricettive per le nuove attività terziarie del capoluogo.”

Un nuovo albergo a tre stelle con 125 stanze sorgerà ai Piani nella zona di via Macello. “Il turismo a Bolzano è cambiato. Le 600mila presenze annue non sono più solo quelle di tipo tradizionale, ma anche commerciale legato alle fiere, mercatini, iniziative imprenditoriali di vario genere, manifestazioni che richiamano in città operatori interessati a questi eventi.” Questa la considerazione del sindaco Renzo Caramaschi nella consueta conferenza stampa in margine alle decisioni di Giunta del lunedì mattina con la quale ha commentato la decisione di richiedere alla Ripartizione Urbanistica provinciale il nulla osta per procedere ad una variante al Piano di attuazione della zona produttiva D di interesse comunale denominata Hunglinger in via Macello dove realizzare una struttura alberghiera.

La zona in questione – ha spiegato il Sindaco – confina con il previsto ampliamento della città rappresentato dallo sviluppo dell’areale ferroviario: una zona destinata prevalentemente ad attività terziarie. Di qui l’interesse degli imprenditori ad investire in un’area che economicamente interessante in futuro”.

La giunta si è ieri soffermata anche sulla localizzazione degli esercizi ricettivi nelle zone produttive di interesse provinciale. Si tratta di tre strutture in zona produttiva di interesse provinciale già approvate urbanisticamente e previste nel piano di attuazione, ma non ancora autorizzate. “Tali richieste – ha detto il Sindaco – sono localizzate nella zona di via Einstein, attigue alla zona fieristica, quindi al di fuori dell’area soggetta al Piano di rischio aeroportuale. Le richieste di insediamento ricettivo andrebbero a soddisfare  la domanda di categorie economiche con l’esigenza di soggiornare vicino alle attività produttive e fieristiche

Le storiche strutture alberghiere del centro città e di Gries continuerebbero ad offrire alla frequentazione turistica di Bolzano gli spazi necessari per l’ospitalità, mentre i nuovi esercizi ricettivi risponderebbero a quelle 100mila nuove presenze annue con esigenze legate alle attività terziarie della città.

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *