Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Le scale dell’appartenenza

6 Giugno 2017

author:

Bolzano. Le scale dell’appartenenza

08.06.2017 – 18.30, Parco della Stazione – Infopoint di “You Are But You Are Not”   

Proseguono gli incontri di approfondimento di “You Are But You Are Not”, il progetto artistico nato da un’iniziativa di Lungomare in collaborazione con l’artista Beatrice Catanzaro e la geografa Kolar Aparna.

L’iniziativa, concretizzatasi in un’audioguida noleggiabile al Parco della Stazione che conduce il visitatore attraverso un percorso – fisico e mentale – sulle orme dei migranti e richiedenti asilo, è stata concepita come progetto “site specific”, ovvero strettamente connesso al territorio interessato, in questo caso il nostro tessuto urbano, e vuole essere uno spunto di riflessione multiforme sul tema della migrazione, intrecciando dati geologico-geografici, meccanismi burocratici e storie personali.

In questo tentativo di avviare un dialogo sul tema la galleria Lungomare propone ogni giovedì alle ore 18.30, presso il Parco della Stazione, incontri di approfondimento per ascoltare la voce di esperti del settore e le esperienze di chi vive in prima linea, in diversi ambiti, la realtà dell’accoglienza o dell’assistenza, e che a diverso titolo ha preso parte alla nascita del progetto.

Il titolo della tavola rotonda di giovedì 8 giugno è Le scale dell’appartenenza, ed affronta direttamente un fenomeno strettamente connesso a quello della migrazione, ovvero i gesti di solidarietà che si verificano presso le stazioni dei treni e lungo i confini di tutta Europa, nonostante i sistemi di sicurezza e la gestione dei movimenti migratori oltre i confini siano sempre più rigidi.

Lo scopo del dibattito è mettere in discussione la criminalizzazione della solidarietà attraverso i cosiddetti “crimini di solidarietà”, per cui sono stati arrestati individui in tutta Europa; un fenomeno capace di far crollare ogni nostra possibilità di cittadinanza attiva e partecipazione sociale.

Interverranno al dibattito Matteo De Cecchi del “Collettivo Mamadou”, Lea Mair e Caroline von Hohenbühl dell’associazione “Binario 1”, e Serenella Margotti e Annamaria Molin dell’associazione di volontariato “Scioglilingua”.

Il 15 giugno invece sempre alle 18.30, l’appuntamento sarà di nuovo con l’artista Beatrice Catanzaro e la geografa Kolar Aparna, che chiuderanno questa serie di incontri con un ultimo dibattito sui processi di marginalizzazione e rimozione dallo spazio pubblico dei migranti irregolari o in attesa di regolarizzazione.

In caso di maltempo gli incontri si terranno nella Biblioteca Culture del Mondo.

Foto/© Ivo Corrà

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *