Esteri Politica Ultime Notizie

Taormina. Trump non molla, Angela Merkel nemmeno, salta l’intesa sul clima

28 Maggio 2017

author:

Taormina. Trump non molla, Angela Merkel nemmeno, salta l’intesa sul clima

Paolo Gentiloni: ”Taormina non ha deluso”

Accordo per la lotta al terrorismo, niente di fatto sul clima, qualche passo avanti sul commercio, qualche passetto sui migranti. Si chiude all’insegna del compromesso, anche a ribasso il G7 di Taormina. Meglio poco che la rottura, pensano coloro che vedono il bicchiere mezzo pieno.

Con la presenza ingombrante di Trump fermo sulle sue posizioni, questo il risultato.

Sul clima l’America prende tempo, annuncia che deciderà la prossima settimana costringendo così gli altri sei leader ad aspettare la sua decisione se confermare o meno gli impegni presi da Obama a Parigi. Irritata la cancelliera Merkel che parla di “discussione non soddisfacente” e avverte che “non faremo concessioni”. Anche Emmanuel Macron non va per il sottile che commenta ”discussione non soddisfacente”. Gli sherpa hanno tenuto aperta la bozza del documento finale nell’attesa di qualche ammorbidimento perché conciliare l’approccio multilaterale con i dazi e le barriere enunciati da Trump non è stato compito da poco. Giungere ai mercati aperti e la “lotta al protezionismo” non è stata facile impresa.

Sui migranti la discussione è stata meno ardua, ma la conclusione è a dir poco contraddittoria. Di fatto la presidenza italiana che aveva messo i migranti tra le priorità del vertice porta a casa “l’approccio condiviso anche di lungo periodo con il coinvolgimento dei paesi d’origine e la responsabilità comune”. Ma è costretta ad accettare “la sicurezza dei confini e il controllo dei flussi.” L’Africa ha preso gran parte della discussione, ha precisato invece Gentiloni, “con i Paesi “outreach” con cui si è discusso si è parlato di opportunità dell’innovazione, della formazione e della parità di genere.” I Grandi hanno rilanciato la necessità si premere su crescita e lavoro “in un contesto dove la ripresa c’è, con potenzialità differenti in molti Paesi.”

Quindi compromessi e qualche mancata aspettativa. Ma Taormina non ha deluso. “Ha funzionato”, è stato il bilancio soddisfatto di Gentiloni.

 

Foto, il presidente degli Usa Donald Trump

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *