Cultura & Società Ultime Notizie

Orti comunitari: la strada è aperta!

18 Maggio 2017

author:

Orti comunitari: la strada è aperta!

Con un breve percorso di formazione tra la fine di aprile ed inizio maggio la campagna “MahlZeit” è decollata sull’esperienza degli orti comunitari in Alto Adige. Il corso è stato un vero successo che dà l’impulso ad un’ulteriore sviluppo degli orti comunitari in Alto Adige che puntano alla buona qualità di vita ed alla crescita della sovranità alimentare.

I partecipanti hanno potuto imparare tantissimo durante questi due giorni di percorso formativo per coordinatori e coordinatrici di orti comunitari.

Hanno avuto modo di avere una vasta panoramica sul mondo degli orti comunitari, tematica della prima giornata del corso. Da Frisinga in Bavaria alle quasi due dozzine di orti comunitari nel Tirolo del Nord fino ai tre orti nella zona semirurali di Bolzano, i docenti hanno spiegato quella che è la vita organizzativa, il lavoro quotidiano e la vita sociale degli orti comunitari.

E si è constatato che esistono tantissimi modelli tutti diversi di orti comunitari. Una ricetta standard per la gestione di un orto comunitario infatti non esiste. D’altro canto nelle nostre zone c’è già presente un bagaglio enorme di esperienze, dal quale si può attingere per avventurarsi in un progetto di orto comunitario.

Tutti d’accordo i relatori a dire che per realizzazione un progetto tanto ambizioso si necessita una persona che gestisca e tenga monitorato l’orto nel suo insieme. L’obiettivo del corso è stato quindi ribadito a pieno: serve un coordinatore.

La seconda giornata del percorso formativo ha regalato ai partecipanti un interessante ed utile bagaglio di conoscenze pratiche sulla cura di un orto. I coniugi Gasser di Bressanone – LUI biologo e pianificatore di orti e giardini, LEI terapeuta nell’ambito di orti e giardini – hanno accompagnato i partecipanti durante il lavoro pratico: semina, posa dei picchetti, trapianti, ecc… Insieme alla contadina di Foiana Martha Lochmann i partecipanti hanno poi scoperto il complesso mondo della moltiplicazione per seme delle piante. Con tanto materiale illustrativo e fondamentali consigli fondati da un sapere teorico ben radicato, è riuscita ad entusiasmare tutti i partecipanti.

È in programma ancora un’escursione che porterà i partecipanti a visitare gli orti della zona di semirurali a Bolzano ma anche l’orto comunitario di Guggenberg di San Pancrazio in Val d’Ultimo. Durante questa occasione per la prima volta si implementerà la rete con gli operatori ed operatrici degli orti comunitari del Tirolo: l’escursione permetterà infatti ai gestori di orti comunitari di tutti e due le Provincie/Regioni di trascorrere un’intera giornata tutti insieme.

In foto: la contadina e relatrice del corso Martha Lochmann di Foiana.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *