Arte Ultime Notizie

Gli studenti ringraziano la Podini Foundation per il sostegno al progetto artistico “Zeichen geben – Dare Segni”

25 Maggio 2017

author:

Gli studenti ringraziano la Podini Foundation per il sostegno al progetto artistico “Zeichen geben – Dare Segni”

Gli studenti della scuola professionale di Lasa hanno ringraziato la Podini Foundation per il sostegno dato al progetto “Zeichen geben – Dare segni”. L’idea di dare forma ai ricordi utilizzando lo scalpellino è stata dell’associazione Alzheimer Südtirol Alto Adige che ha affidato la supervisione dei lavori all’artista Benno Simma.

La prima parte del progetto è già terminata: gli anziani del paese di Lasa hanno condiviso i loro ricordi d’infanzia con gli studenti della scuola professionale per scalpellini e scultori di Silandro i quali, coordinati dalla direttrice Virginia Tanzer, hanno dato forma ai ricordi. Le opere d’arte sono state esposte presso la chiesa di San Marco a Lasa.

La seconda parte del progetto: Nel 2018 verranno presentante alla Biennale di Venezia.    

L’incontro tra gli studenti di Lasa e la Podini Foundation si è svolto nella conference room del Twenty. Come ringraziamento per il sostegno dato a questo progetto, gli nove studenti ed il loro responsabile artistico Simma, hanno consegnato ad Alex Podini un singolare oggetto artistico: un volatile in metallo (vedi la foto). È stata una piacevole coincidenza apprendere poi che Alex Podini è un collezionista di opere d’arte che raffigurano volatili che espone, nel suo giardino, su un albero creato appositamente da uno sculture. È stata una soddisfazione aver contribuito ad arricchire la sua originale collezione.

Successivamente gli studenti, insieme alla direttrice Tanzer ed all’insegnante Evelyn Kuppelwieser, hanno avuto la possibilità di vedere da dietro le quinte come è organizzato il Twenty, il più importante centro commerciale presente in regione.

“La Podini Foundation ha voluto sostenere questo progetto – afferma Alessandro Podini – perché riteniamo che attraverso l’arte si possa lasciare un segno indelebile per non dimenticare le persone colpite da demenza e del difficile ruolo che ricoprono famigliari ed amici”. Il presidente dell’ASAA – Ulrich Seitz ha sottolineato “l’importanza di questo sostegno per diffondere nelle scuole questo tema così delicato come la demenza e le difficoltà che ne conseguono.”

Il messaggio che ASAA vuole diffondere è destinato soprattutto ai familiari ed agli amici delle persone malate di demenza cerando di sostenere ed alleviare le paure e le difficoltà che nascono quando ci si trova a dover affrontare questa malattia.

Il progetto „Zeichen geben – Dare segni“ affronta anche nella seconda parte la malattia vista con gli occhi della creatività: grazie alla collaborazione tra la scuola professionale per il commercio e la grafica di Merano ed il Teatro Carambolage di Bolzano, nel mese di giugno presenteranno un progetto scolastico sul tema della demenza.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *