Scuola Ultime Notizie

Bolzano. Le lingue si imparano meglio … giocando

16 Maggio 2017

author:

Bolzano. Le lingue si imparano meglio … giocando

Estate. Un’occasione per imparare le lingue

di Rosalba Perini

Imparare due lingue giocando e senza doverle studiare è un bel vantaggio, vero?Il periodo estivo può essere efficacemente utilizzato per accostare i bambini alle lingue, inserendoli in un contesto di gioco e di vita in gruppo che permettano loro di acquisire l’inglese, il tedesco e l’italiano spontaneamente, senza forzature. Perché? Perché insegnanti e genitori, pensando al futuro dei bambini di oggi, dovrebbero porsi il problema e assumere la responsabilità di come attrezzare questi nostri bambini ad affrontare la sfida europea di domani. Di come farli diventare cittadini d’Europa, attivi, competenti e competitivi. La competenza nelle lingue rappresenta, in questa prospettiva, una delle condizioni irrinunciabili.

E’ ormai convalidata l’ipotesi che mettere il bambino, della fascia di età 3-6 anni,  nella condizione di acquisire naturalmente la lingua inglese e la lingua tedesca o italiana, fin da questa tenera età, rappresenta  un grande investimento per il suo futuro. Ma va anche tenuto presente che l’apprendimento di una lingua è un processo che va programmato come un percorso mirato, significativo e ludico, e, soprattutto, che deve essere condotto da personale educativo con alte competenze nelle lingue straniere. Perché va subito chiarito un punto fondamentale: più piccoli sono i bambini più alto deve essere il livello di competenza linguistica e glottodidattica del personale impiegato. Va evidenziato che prima si inizia, in termini di tempo, e più importanti sono i risultati sul piano linguistico, cognitivo, comunicativo, sociale. Senza ombra di dubbio, la ricerca neurolinguistica ha dimostrato come il cervello umano, fin dalla prima infanzia, sia in grado di gestire senza difficoltà ed interferenze due o più lingue straniere. Anzi, i bambini bilingui possiedono delle marce in più.

In considerazione del fatto che nella scuola dell’infanzia sono sempre più diffusi i progetti di insegnamento/apprendimento della lingua inglese e tedesca o italiana, si rivela sempre più opportuno che durante i mesi estivi i bambini non interrompano la loro esposizione alle lingue. Non si tratta solo di custodire i bambini durante luglio ed agosto, ma di costruire per loro occasioni reali per implementare le abilità linguistiche acquisite nel corso dell’anno scolastico e per sostenere la motivazione e l’interesse verso le lingue. E’ accertato che i bambini imparano facilmente poesie e filastrocche in lingua inglese o imitano l’insegnante mentre racconta una storia in lingua tedesca o italiana, ma il significato profondo non si limita a questo, l’obiettivo di un’iniziativa estiva è quello di sensibilizzare il bambino ai suoni, alle espressioni, alla pronuncia corretta in lingua inglese, tedesca e italiana, accostandolo gradualmente sia al linguaggio della quotidianità e sia alla cultura che la lingua veicola.

In quest’ottica, l’iniziativa Summer Campus Junior 3-6, attivata dalla Cooperativa Sociale “We for you”, presso la Scuola dell’Infanzia St. Johann, in vicolo San Giovanni, 23, a Bolzano rappresenta senza dubbio una valida proposta per far vivere ai bambini un’esperienza che li renderà consapevoli della facilità di superare le barriere linguistiche, attraverso il gioco e le esperienze in gruppo. E non basta. Non possiamo dimenticare l’esigenza di garantire la continuità degli apprendimenti in lingua inglese e tedesca anche alla scuola primaria.  Summer Camp 6-11, con sede delle attività presso il Centro Culturale Maria Heim, in via Novacella 5, a Bolzano, garantisce le condizioni necessarie perché l’apprendimento delle lingue possa avvenire efficacemente. Perché non possiamo dimenticare che la responsabilità di far crescere i futuri cittadini europei è un compito che deve impegnare ciascuno di noi: genitori, insegnanti, educatori, politici.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *