Cultura e società Ultime Notizie

YOU ARE BUT YOU ARE NOT – un progetto di LUNGOMARE.

27 Aprile 2017

author:

YOU ARE BUT YOU ARE NOT – un progetto di LUNGOMARE.

Dal 06.05. – 18.06.2017

Inaugurazione 06.05.2017 ore 11.00 – Parco della Stazione

YOU ARE BUT YOU ARE NOT è il titolo emblematico del nuovo progetto della galleria Lungomare, un’iniziativa che si inserisce nell’ampio dibattito sollevato dal fenomeno della migrazione che ha interessato prepotentemente il nostro tessuto urbano negli ultimi anni.

L’artista Beatrice Catanzaro e la geografa Kolar Aparna hanno avviato nell’ambito di un progetto di residenza artistica un’indagine esplorativa sul territorio, confrontandosi con i principali attori impegnati nell’assistenza ai richiedenti asilo, oltre che con attivisti, politici e studiosi. Una ricerca tesa nello sforzo di superare pregiudizi, interpretazioni unilaterali, ideologie e capace di fornire un punto di vista oggettivo, libero da condizionamenti.

Il risultato di questo processo è un’audioguida, concepita come traccia audio permanente per la città di Bolzano. La traccia sarà presentata il 6 maggio a partire dalle ore 11.00 al Parco della Stazione, presso la struttura temporanea progettata dallo studio Messner Architects, che fino al 18 giugno sarà attiva come infopoint del progetto.

L’audioguida è il risultato dunque del processo di analisi e di lavoro condiviso che vuole fornire un punto di vista multiforme sul tema della migrazione. Le esperienze personali si fondono alla riflessione teorica sul tema del confine e della sua percezione, della migrazione come fenomeno sociale e politico ma inaspettatamente anche come necessità geologico-geografica. Questo punto di vista è stato sviluppato da Beatrice Catanzaro e Kolar Aparna con la collaborazione di studiosi come Benno Baumgartem del Museo di Scienze Naturali di Bolzano, Iain Chambers, professore di Studi Culturali e Postcoloniali all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e ex-direttore del Centro Studi Postcoloniali e di Genere, ma soprattutto il geografo Mehbratu Ephrem Gebreab, che a sua volta ha vissuto l’esperienza dell’essere migrante e rifugiato in Europa, fornendo un punto di vista allo stesso tempo scientifico e personale sul tema.

L’audioguida segue un itinerario nello spazio pubblico della città di Bolzano. Inizia alla stazione ferroviaria, prosegue lungo i “margini” della città attraverso l’areale della stazione e si conclude nel parco Rosegger, davanti alla questura. L’ascoltatore è accompagnato da un narratore che, attraverso le sue parole, intreccia fatti reali e metafore e riflette sullo spostamento dei confini, sulla scrittura di biografie, sull’accoglienza e sul significato del diventare rifugiati in Europa. La voce narrante si mescola ai rumori della città e trasforma la percezione dello spazio urbano e dei passanti che lo popolano.

La stesura testo della traccia audio è frutto della proficua collaborazione con l’autrice Elena Pugliese, che da anni si occupa della scrittura di biografie, e con il sound designer Stefano Bernardi.

La festa di inaugurazione al Parco si aprirà con un’introduzione dell’artista Beatrice Catanzaro e della geografa Kolar Aparna, a cui seguiranno alle ore 12, 14 e 18, delle guide dialogiche, in cui il tracciato dell’audioguida verrà percorso insieme alle artiste. Alle ore 16 invece si terrà una tavola rotonda con alcuni attori coinvolti a vari livelli nel progetto e per lo più impegnati nell’assistenza ai migranti, tra cui l’associazione Antenne Migranti, la giurista Claudia Pretto e Chiara Rabini, referente per profughi e richiedenti asilo della Città di Bolzano.

Alle ore 19.00 la giornata si concluderà con un concerto del gruppo Darifar, che vive della fusione di vocalità afghana e sonorità pop-rock.

Nei giorni successivi all’inaugurazione e fino al 18 giugno l’infopoint nell’installazione del Parco della Stazione rimarrà sempre aperto da giovedì a domenica, dalle ore 16.00 alle 20.00. Durante gli orari di apertura vi si potranno prendere in prestito gratuitamente gli audio-player necessari alla visita. Dopo il 18 giugno l’infopoint chiuderà ma l’audioguida sarà pubblicata su una piattaforma digitale in internet alla quale ognuno potrà accedere individualmente. Per chi fosse interessato gli apparecchi audio potranno inoltre essere presi in prestito presso l’Azienda di Soggiorno e la Biblioteca Culture del Mondo. Il programma è accompagnato da ampio materiale informativo, messo a disposizione di tutti gli interessati.

Inoltre ogni giovedì alle ore 18.30 si svolgerà un percorso guidato, pubblico e gratuito, seguito da incontri con esperti e moderatori per approfondire alcuni temi specifici del progetto.

Promotrice dell’iniziativa è l’associazione culturale Lungomare, spazio progettuale ed espositivo fondato a Bolzano nel 2003. Si occupa di indagine e sperimentazione su temi legati alla contemporaneità nell’ambito di design, architettura, urbanistica, arte e teoria. Lungomare invita ogni anno a Bolzano artisti, studiosi e progettisti a partecipare a un progetto di residenza di lunga durata il cui esito è un progetto site specific su una tematica definita dall’associazione culturale stessa.

 Foto/©Beatrice Catanzaro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *