Cronaca Ultime Notizie

Un arresto e una denuncia a Bolzano.

3 Aprile 2017

author:

Un arresto e una denuncia a Bolzano.

Nella nottata di ieri, il personale della Squadra Volante ha arrestato per furto aggravato MOHAMM Salim, 31enne tunisino senza fissa dimora sul territorio nazionale.

Gli operatori, nel corso del normale servizio di controllo del territorio, procedendo in via Galvani, notavano un uomo che, a bordo di una bicicletta, alla vista dei poliziotti aumentava l’andatura. Gli agenti lo hanno pertanto raggiunto e bloccato.

Accortisi che l’uomo aveva alcuni oggetti occultati sotto la giacca, i poliziotti gli hanno chiesto di mostrare cosa nascondesse: a quel punto l’uomo ha estratto dalla giacca una macchina fotografica con relativo caricabatterie, un telefono cellulare, un orologio, un bracciale in cuoio, alcune monete, nonché alcuni gelati.

Insospettiti dal fatto che i gelati in questione fossero ancora freddi al tatto, gli agenti della Volante hanno effettuato dei controlli mirati ai bar della zona per verificare l’eventuale consumazione di un furto. In effetti, un esercizio commerciale delle vie limitrofe presentava la porta d’ingresso e la saracinesca della zona delle cucine forzate.

Da un controllo all’interno del locale si poteva constatare che lo stesso era stato completamente rovistato. Da successivi accertamenti, tramite il titolare del bar, è stato verificato che quanto rinvenuto sulla persona del MOHAMM era stato effettivamente asportato dal locale in questione.

Pertanto, dopo l’espletamento delle formalità di rito presso gli Uffici della Questura, il tunisino è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, nel pomeriggio di sabato 1° aprile, gli operatori della Squadra Volante hanno denunciato T.K., 26enne marocchino senza fissa dimora.

Il ragazzo era stato notato dagli stessi operatori mentre si allontanava velocemente da un supermercato nei pressi di via Resia con in mano una busta in plastica piena di merce. Alla vista degli operatori, lo stesso cambiava direzione. Subito fermato, si procedeva al controllo del contenuto del sacchetto: vi erano diversi generi alimentari per un valore complessivo di 135,75 euro.

Si accertava che il marocchino era riuscito ad eludere i controlli alle casse approfittando della porta di entrata, in quel momento apertasi per permettere l’ingresso di un cliente.

Una volta uscito, però, ha trovato i poliziotti che lo hanno immediatamente bloccato prima che si allontanasse definitivamente. Uno dei responsabili del negozio ha riconosciuto la merce asportata, che gli è stata prontamente restituita.

Al marocchino, presso gli Uffici della Questura, veniva sequestrata anche una tronchesi tagliaunghie utilizzata per rimuovere le placche antitaccheggio alla merce.

L’uomo, una vecchia conoscenza dei poliziotti della Questura, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di furto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *