Cultura & Società Ultime Notizie

FAI SGBCISL: Stefan Federer eletto Segretario provinciale.

14 Aprile 2017

author:

FAI SGBCISL: Stefan Federer eletto Segretario provinciale.

 “Contrattare migliori garanzie occupazionali“

Stefan Federer è stato rieletto Segretario provinciale della Federazione Agricoltura e Industria alimentare FAI SGBCISL. Il 7 aprile 2017 la Federazione ha celebrato a Bolzano il suo 6° Congresso provinciale. Il tema scelto è stato “Per un lavoro stabile”. Nell’occasione sono state ripercorse le tappe più importanti degli anni precedenti, è stato fatto il punto sulla situazione contrattuale e sono stati affrontati le sfide e posti gli obiettivi per i prossimi quattro anni. Il Congresso ha, infine, rinnovato gli organi della Federazione per i prossimi quattro anni.

La Federazione punterà soprattutto sulla stabilizzazione dei rapporti di lavoro attraverso la contrattazione aziendale. “Siamo confrontati giorno per giorno con situazioni di precariato e di instabilità che non garantisce prospettive di lavoro e di vita sicure. È qui che vogliamo intervenire, con lo strumento più importante a nostra disposizione, la contrattazione”, così Federer. Attraverso i contratti integrativi territoriali o aziendali vogliamo inoltre favorire e aumentare la produttività, la redditività e la qualità, per redistribuire i risultati raggiunti sulle lavoratrici e sui lavoratori attraverso i premi che beneficiano di agevolazioni fiscali.

Al Congresso ha preso parte anche il Segretario nazionale FAI-CISL Attilio Cornelli, che ha sottolineato come l’Industria 4.0, l’innovazione e le nuove tecnologie nella produzione, stia interessando anche i settori seguiti dalla FAI, cambiando radicalmente il mondo del lavoro e le professioni. É importante saper leggere, valutare e governare i cambiamenti che avvengono nel mondo del lavoro e stare a fianco di chi quotidianamente è confrontato con queste situazioni. La contrattazione di secondo livello va migliorata e garantita per tutti, e non deve riguardare solo il salario, ma anche le condizioni di lavoro, la conciliazione tra lavoro e famiglia e il welfare.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *