Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Metrobus: in viale Druso iniziati i lavori per la corsia preferenziale nel tratto via Resia – via Mendola.

7 Aprile 2017

author:

Bolzano. Metrobus: in viale Druso iniziati i lavori per la corsia preferenziale nel tratto via Resia – via Mendola.

Cinque mesi di lavoro durante i quali sarà comunque garantita la circolazione in entrambi i sensi di marcia.  

Sono iniziati i lavori di sistemazione di viale Druso nel tratto compreso tra via Resia e via Mendola (I° lotto) per la realizzazione di una corsia preferenziale per il trasporto pubblico nell’ambito del progetto “Metrobus Oltradige-Bolzano”, una ciclabile bidirezionale e, per conto di SEAB, la posa in opera di un nuovo acquedotto in ghisa ed un canale delle acque bianche.
Stamane l’intervento su una delle principali arterie del capoluogo è stato illustrato dall’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bolzano Luis Walcher e dal direttore dell’Ufficio Infrastrutture e Arredo Urbano, Mario Begher.

“Ogni giorno -ha ricordato l’Assessore Walcher- oltre 10.000 mezzi percorrono viale Durso, molti di questi da e verso l’Oltradige. Oltre un centinaio sono le ambulanze in transito in entrambi i sensi di marcia e sempre in via Druso ha sede anche la caserma del corpo permanente dei vigili del fuoco. Abbiamo perciò dovuto studiare un programma particolarmente attento dei lavori per garantire sempre la percorribilità della strada. Lavoreremo perciò su tratti molto brevi della carreggiata in modo tale da creare meno disagi possibile. Procederemo dapprima con l’allargamento della sede stradale per mettere in sicurezza ciclisti e pedoni con il percorso pedociclabile, quindi con il resto dei lavori. I passi successivi una volta finito l’intervento di questo lotto , prevedono nella prossima primavera (2018) la sistemazione dei tratti via Sorrento- via Palermo e piazza Adriano-ponte Druso, mentre nella primavera del 2019 completeremo i lavori con il tratto via Palermo- piazza Adriano”.

I lavori, per una spesa di 1.130 a carico del Comune (l’altro 50% a carico della Provincia) e 269.000 Euro a carico di Seab sono stati affidati all’impresa Oberosler SF di Bolzano e dureranno circa 5 mesi. Salvo casi particolari e di breve durata, sarà garantita dunque la circolazione veicolare in entrambi i sensi di marcia. Gli interventi previsti dal progetto comportano: l’allargamento della carreggiata a un totale di 10,50 metri con tre corsie di marcia per la realizzazione della corsia preferenziale dell’autobus, la creazione di un viale alberato e un percorso promiscuo pedoni/biciclette sul lato sud della strada; la costruzione di un marciapiede/ciclabile sul lato sud della strada e la demolizione del marciapiede e dell’aiola esistente; la costruzione di un marciapiede sul lato nord di via Druso; la scarifica della carreggiata esistente fino a una profondità di circa 30 cm, la fornitura e posa in opera di materiale stabilizzato per la nuova conformazione della strada, la posa in opera della pavimentazione in conglomerato bituminoso, la realizzazione di nuove infrastrutture per l’illuminazione pubblica. Il progetto firmato dall’ing. comunale Enrico Corsani, saranno seguiti e coordinati dall’Ufficio Infrastrutture e Arredo Urbano del Comune di Bolzano.

Più in dettaglio, l’Ing.Mario Begher ha sottolineato che si procederà con l’allargamento della sede stradale per realizzare una corsia preferenziale per il trasporto pubblico più una corsia per senso di marcia ed una pista ciclabile/marciapiede sul lato sud. Contemporaneamente si andranno a posare nuove infrastrutture.

Scheda tecnica
Lavori fuori dalla carreggiata esistente sul lato sud della strada
Il marciapiede/ciclabile verrà delimitato con cordonate in porfido fiammato e una cunetta in lastre di porfido, larghezza cm. 20. Sul marciapiedi si procederà alla posa in opera della pavimentazione in conglomerato bituminoso. Il confine con le proprietà private verrà delimitato a seconda dei casi con un muro di calcestruzzo o con un cordone in porfido o in calcestruzzo.
Lavori fuori dalla carreggiata esistente sul lato nord della strada E’ prevista la demolizione del marciapiede e dell’aiola esistente con un restringimento dello steso di 30 cm.. La finitura sarà analoga a quella del marciapiede sud
Lavori sulla carreggiata esistente
Si prevede la scarifica della carreggiata attuale fino a una profondità di 30 cm, la fornitura e posa in opera di materiale stabilizzato porfirico pezzatura mm. 0/30 per la nuova conformazione della strada in conformità agli elaborati progettuali.
Lavori sulla nuova carreggiata
Si prevede la posa in opera della pavimentazione in conglomerato bituminoso in triplo strato, base 0/40 spessore compresso cm. 10, geogriglia, binder 0/25 con bitume modificato spessore compresso cm. 6 e tappeto d’usura tipo “Rubber Asphalt” spessore compresso cm.3. Tra gli strati di conglomerato bituminoso deve essere interposta una mano emulsione bituminosa
Lavori per infrastrutture
E’ prevista la realizzazione di una nuova rete di raccolta delle acque piovane ad integrazione della rete esistente. E’ prevista la realizzazione della nuova infrastruttura per l’illuminazione pubblica Per SEAB è prevista la realizzazione di un nuovo canale rettangolare di larghezza variabile da 1,00 a 1,20 metri alto 0,75 metri costituito da elementi prefabbricati in cls. E’ inoltre prevista sempre per SEAB su quasi tutta la dorsale la realizzazione di un acquedotto in ghisa DN250

Progetto approvato con delibera G.M. 95 del 08/03/2016
Committenti: COMUNE DI BOLZANO E SEAB
Stazione appaltante: Comune di Bolzano

Cpontratton. 242 del 4/4/2017
Importo: a carico del Comune € 1.130.163,10 (IVA esclusa)
A carico SEAB € 268.891 (IVA esclusa)

Impresa: Oberosler S.F. Bolzano

Tempo contrattuale: 138 giorni naturali consecutivi
Consegna lavori: 4/4/2017
Ultimazione prevista: 20.8.2017

One Comment
  1. Adriana Della Lucia

    Ho letto di tutti i lavori che verranno fatti sulla parte sud di Viale Druso,non vedo nessun accenno alla risistemazione del Parco Europa.In questi giorni la parte del parco che fiancheggia viale Druso è stata completamente "rasa al suolo". Gradirei una risposta soddisfacente.Quel parco è un polmone verde per tutti gli abitanti della zona.Era delimitato da una collinetta che copriva ,lo smog,e i rumori provenienti dal traffico di auto ,bus,e centinaia di ambulanze ,macchine della polizia e dei vigili del fuoco.C'era anche una area cani utilissima per i proprietari di animali.Ringrazio fin d'ora ed attendo una vostra risposta.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *