Politica Ultime Notizie

Bolzano, firmato a Roma lo storico accordo per le “Poste altoatesine.”

5 Aprile 2017

author:

Bolzano, firmato a Roma lo storico accordo per le “Poste altoatesine.”

Il servizio sarà gestito in loco, in tutte le sue fasi e con servizi innovativi.

Le “Poste altoatesine” sono da oggi realtà . Nuovo centro di distribuzione a Bolzano, mantenimento di tutti gli uffici, aumento dei posti di lavoro, consegna 6 giorni su sette. Questi in sintesi i termini dell’accordo da 10 milioni firmato oggi a Roma dal presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher e l’amministratore delegato di Poste italiane Francesco Caio. “Oggi – ha commentato Kompatscher – chiudiamo orgogliosamente una trattativa lunga e caratterizzata da una positiva collaborazione con Poste Italiane e il Ministero dell’economia e delle finanze. Grazie all’accordo di Milano, la Provincia concorre agli obiettivi di risanamento del debito pubblico nazionale facendosi carico di una serie di oneri che garantiranno un migliore servizio sul territorio altoatesino”. La cifra messa a disposizione dal bilancio provinciale di 3,2 milioni di euro riguarda la distribuzione postale, fondi che verranno detratti dal bilancio dello Stato tramite la procedura prevista dall’Accordo di Milano. A questi si aggiungeranno altri 6,8 milioni per ulteriori servizi, tra i quali riapertura del centro smistamento e distribuzione di Bolzano e altre iniziative, per un totale di 10 milioni di euro. Oltre al centro di smistamento e distribuzione provinciale, l’accordo prevede la consegna della posta sei giorni su sette, il mantenimento dei 129 uffici postali, praticamente uno per ogni comune dell’Alto Adige (116 sono in totale i comuni della provincia) e più di un ufficio per i Comuni maggiori, il mantenimento dei 370 addetti e dei 503 postini. I postini saranno dotati di moderni strumenti digitali in modo da rendere più rapide le procedure. A Bolzano e Merano, infine, verranno aperti due punti di ritiro per la sempre più diffusa pratica dello shopping online e dell’e-commerce.

La posta locale, fino ad oggi smistata nel centro di Verona, sarà quindi lavorata a Bolzano e il mantenimento dei 129 uffici postali consentirà anche agli abitanti dei comuni più piccoli l’accessibilità del servizio postale. Questa nuova organizzazione del servizio in Alto Adige verrà coordinata da un responsabile locale, mentre il monitoraggio circa la concreta attuazione dell’accordo sarà svolto da una commissione paritetica Provincia – Poste Italiane composta da 6 persone.

Un’altra giornata importante per l’autonomia altoatesina, che ha raggiunto un nuovo grande traguardo: garantiamo un servizio postale di qualità, sicuro e innovativo a cittadini e imprese, migliorando la competitività del territorio“, commenta il presidente della Provincia di Bolzano. “Oggi – ha sottolineato – chiudiamo orgogliosamente una trattativa lunga e caratterizzata da una positiva collaborazione con Poste Italiane e il Ministero dell’economia e delle finanze.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *