Cultura & Società Ultime Notizie

Rottamazione delle cartelle di Equitalia, le istanze verso quota seimila.

27 Marzo 2017

author:

Rottamazione delle cartelle di Equitalia, le istanze verso quota seimila.

Equitalia apre via preferenziale per i commercialisti altoatesini.

Definizione agevolata: 2.459 richieste in Alto Adige, 3.054 in Trentino, con un incremento del 40% in tre settimane. Scadenza prorogata al 21 aprile. La richiesta del presidente Claudio Zago accolta dal direttore regionale di Equitalia per il Trentino Alto Adige Giovanni Cresci

Una via preferenziale per i commercialisti iscritti all’Ordine di Alto Adige e Trentino. Equitalia risponde positivamente alla forte richiesta proveniente dai commercialisti altoatesini di fronte alla situazione critica venutasi a creare agli sportelli per la rottamazione delle cartelle promossa dalla società di riscossione dei debiti verso la pubblica amministrazione. «Abbiamo bisogno di un canale privilegiato per dare sollievo agli uffici e non mescolare utenti professionali e non professionali» ha chiesto il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Claudio Zago aprendo il seminario organizzato dall’Ordine e da Koinè, lunedì 27 marzo nella Sala Raiffeisen di Bolzano. Al seminario hanno partecipato professionisti provenienti da Alto Adige e Trentino: l’Ordine di Trento era rappresentato dal presidente Pasquale Mazza. «Le richieste all’adesione agevolata – questo il nome tecnico della rottamazione – crescono di giorno in giorno», sottolinea il presidente dell’Ordine di Bolzano Claudio Zago.

Al 21 marzo le domande a livello regionale erano 5.513 di cui 2.459 a Bolzano, 3.054 a Trento. Lo scorso 28 febbraio a livello regionale erano poco più di 4.000: in tre settimane l’incremento è stato quasi del 40%. Di queste domande il 70% sono state presentate agli sportelli. «Per questo, segnalando allo sportello la propria posizione – ha spiegato il direttore regionale di Equitalia per in Trentino Alto Adige Giovanni Cresci – i commercialisti potranno vedere trattate a parte le proprie pratiche e ritornare in un secondo momento. Non è un privilegio ma un’operazione di buon senso per evitare il formarsi di lunghe code». Le pratiche relative alla rottamazione coinvolge al momento circa metà degli addetti dell’agenzia.

Le novità: proroga al 21 aprile ed Equipro

Intanto la scadenza dei termini per presentare l’istanza di adesione alla rottamazione è stata prorogata dal 31 marzo al 21 aprile. Al centro dell’incontro anche l’istituzione di un’area riservata ai professionisti nel sito di Equitalia: EquiPro è la nuova area riservata all’interno del portale di Equitalia, destinata agli intermediari abilitati come lo sono i commercialisti iscritti all’Ordine, per gestire al meglio cartelle, avvisi, rate e scadenze dei loro clienti. EquiPro consente di eseguire direttamente dal proprio pc, smartphone o tablet, tutte le operazioni utili per conto dei loro assistiti, anche quelle relative alla definizione agevolata. Entrando nell’area riservata del portale della società pubblica di riscossione, www.gruppoequitalia.it, gli intermediari e i loro incaricati abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate (ex art. 3 comma 3 DPR n. 322/1998), possono non solo visualizzare on line la situazione debitoria (cartelle di pagamento emesse dal 2000) e i piani di rateizzazione dei loro clienti, ma anche utilizzare una serie di funzionalità operative.

Come aderire alla rottamazione: gli orari degli uffici

È possibile aderire alla definizione agevolata utilizzando il modulo “DA1 – Dichiarazione di adesione alla Definizione agevolata” disponibile sul sito www.gruppoequitalia.it e presso tutti gli sportelli di Equitalia. La dichiarazione deve essere presentata entro e non oltre il 21 aprile. Il modulo, che può essere compilato anche on line, deve essere consegnato allo sportello, oppure inviato agli indirizzi di posta elettronica (e-mail o pec) riportati nel modulo della dichiarazione e anche sul sito www.gruppoequitalia.it.  I contribuenti che hanno un contenzioso con Equitalia possono aderire alla definizione agevolata  dichiarando espressamente di rinunciare a eventuali contenziosi relativi a cartelle e avvisi interessati dalla definizione agevolata. Entro il 15 giugno 2017 Equitalia comunicherà al contribuente con una lettera l’ammontare complessivo della somma dovuta, la scadenza delle eventuali rate, inviando i relativi bollettini di pagamento.

In Alto Adige quindi gli orari di apertura al pubblico sono quelli abituali: Bolzano – via Duca d’Aosta 53, da lunedì a venerdì, 8.15 – 13.15 (semifestivi 8.15 – 12.15); Bressanone – via Vittorio Veneto 67 c/o Agenzia delle Entrate, lunedì e giovedì, 8.15 – 13; Brunico – via Bastioni 7 c/o Agenzia delle Entrate, martedì, mercoledì e venerdì, 8.15 – 13; Merano – via Otto Huber 18 c/o Agenzia delle Entrate, da lunedì a venerdì, 8.30 – 13 (semifestivi 8.30 – 12.00).

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *