Cultura & Società Ultime Notizie

Merano. Il Sindaco incontra i membri del Parlamento dei giovani.

23 Marzo 2017

author:

Merano. Il Sindaco incontra i membri del Parlamento dei giovani.

La scuola superiore Marie Curie di Merano (FOS) partecipa anche quest’anno – per la dodicesima volta – ai lavori del Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi (YPAC – www.ypac.eu), in programma dal 27 al 31 marzo a Innsbruck, dove gli studenti e le studentesse meranesi incontreranno i loro coetanei e colleghi sloveni, tedeschi, francesi, austriaci, svizzeri, del Lichtenstein e di Bassano. La delegazione della FOS – composta da Adam Righi, Johanna Erlacher, Annalena Raich, Natalie Boday, Thomas Tschenett, Sandra Pircher e Jessica Walzl – è stata ricevuta ieri mattina in municipio dal sindaco Paul Rösch e dall’assessora Madeleine Rohrer.    

Nel corso dell’incontro i giovani hanno presentato agli amministratori comunali una breve relazione sui temi più dibattuti quest’anno dal Parlamento e hanno poi presentato anche alcune proposte per migliorare la zona ricreativa di Lazago. La delegazione ha poi lanciato l’idea di attrezzare i locali pubblici – ad esempio la biblioteca civica di via dlele Corse – di un impianto di climatizzazione, così da offrire alle persone anziane e alle madri con bambini piccoli la possibilità di trovarvi riparo nei giorni estivi più caldi.

Il Parlamento dei giovani della Convenzione delle Alpi (YPAC) è un forum al quale partecipano giovani provenienti da otto Paesi dell’arco Alpino per conoscersi, discutere di questioni politiche, scambiarsi informazioni e migliorare la propria conoscenza dell’inglese, lingua ufficiale del convegno. Il Parlamento dei giovani è anche un importante strumento di partecipazione: le sue deliberazioni vengono infatti inoltrate alla Conferenza dei ministri della Convenzione delle Alpi. Il Parlamento dei giovani collabora con la CIPRA, la Commissione internazionale per la protezione delle Alpi.

In foto: la delegazione della FOS assieme al sindaco Paul Rösch (a sinistra) e all’assessora Madeleine Rohrer (a destra).    

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *