Cultura e società Ultime Notizie

Bar Mario – l’8.04 la prima regionale al Film Festival di Bolzano.

21 Marzo 2017

author:

Bar Mario – l’8.04 la prima regionale al Film Festival di Bolzano.

Dopo la tappa romana al RIFF festival, Bar Mario – il documentario del regista Stefano Lisci – torna “in casa” per il Bolzano Film Festival: proiezione l’8 aprile in anteprima regionale al Capitol.

Dopo tre anni di lavorazione per Bar Mario è ora di fare il grande debutto bolzanino. Si può dire “in casa” perchè il documentario è interamente ambientato a Bolzano e racconta la vita del singolare bar costruito a forma di nave, situato in zona Rencio ed abitato da personaggi pittoreschi che ne animano l’intera storia. Il Film è stato realizzato con il contributo della Provincia Autonoma di Bolzano, in coproduzione con la Cooperativa 19 ed i suoi ideatori sono riusciti a renderlo realtà grazie alla campagna di raccolta fondi – crowdfunding – sulla piattaforma online Kiss Kiss Bank Bank lo scorso anno.

Di questi giorni la notizia che il film è stato selezionato all’interno della sezione “Local Talent” della 31esima edizione del Bolzano Film Festival: una sezione interamente dedicata alle produzioni Altoatesine che comprende documentari e film per il cinema. “Bar Mario” sarà proiettato in anteprima regionale durante la serata di Sabato 8 aprile alle ore 19.15 al Capitol.

Una nave tappezzata di banconote è in balia della tempesta economica, mentre tra caffè, vino e sigarette, la vita sottocoperta scorre tranquilla”, così descrive il film il regista Stefano Lisci. Bar Mario nasce come un progetto indipendente, la troupe è interamente composta da giovani diplomati alla Zelig Scuola di documentario di Bolzano, fra loro Beniamino Casagrande e Livia Romano alla camera, Maria Radicchi e Marco Vitale al montaggio, il fonico Ambrose Siyanga Mbuya e con la voce narrante del regista e attore teatrale Nicola Benussi. Le riprese sono state effettuate tra dicembre 2013 e aprile 2015 grazie al supporto tecnico della casa di produzione Ammira Film di Merano e grazie all’attrezzatura fornita come sponsor dalle ditte di noleggio: Maier Bros, Alps Sound ed il supporto del ristorante “il Tinello”. A far partire tutto il progetto la quotidianità di un Bar che per i ragazzi che frequentano la Zelig, grazie a Marina -la padrona di casa- diventa “straordinario”. Da oltre 70 anni, al confine tra Italia e Austria, un caffè costruito a forma di nave ormeggia tra le dolomiti innevate. Il capitano, Marina, passa l’intera giornata a seguire il figlio trentenne, servendo, contemporaneamente, i clienti del bar. Il locale è anche il salotto della casa, una sola porta separa il bar dal resto dell’abitazione. Gli affari non vanno a gonfie vele. Sono pochi i clienti rimasti, i più affezionati, sono quelli che non sanno usare Facebook. Uno spazio condiviso, come in una grande famiglia allargata, che rischia di scomparire.

Il trailer del film:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *