Politica Ultime Notizie

Merano. Sindaco Paul Rösch lustra le scarpe all’immigrato.

17 Febbraio 2017

author:

Merano. Sindaco Paul Rösch lustra le scarpe all’immigrato.

Non si placa la polemica per l’omaggio del Sindaco all’immigrato senegalese.

Il gesto del sindaco meranese Paul Resch ha scatenato nella rete una ridda di polemiche tanto prevedibili quanto al limite dell’oltraggio. All’attacco Lega e destra dopo il “gesto simbolico” del sindaco che si china a pulire le scarpe al lustrascarpe del senegalese Malik, che interrompe di fare il suo lavoro per accettare l’omaggio del primo cittadino. “Buonista, sindaco miseria, ridicolo, lavanda dei piedi di evangelica memoria”,  sono alcuni dei sarcastici epiteti all’indirizzo di Resch sul profilo in web del consigliere della Lega Nord Filippo Maturi che giudica una “vergogna” il gesto del sindaco di Merano che pulisce le scarpe a un clandestino in segno di rispetto.”Un’immagine che riassume alla perfezione la follia delle istituzioni nei confronti di questa invasione. Vergogna.

Pacata la reazione del Sindaco che aveva previsto queste reazioni. Bella cosa la rete, commenta Resch, ma quando viene usata dai politici per aizzare reazioni di questo tipo, deve far riflettere. “L’immigrazione è un fatto incontestabile e irreversibile. Il problema non si risolve alzando muri o cacciando che arriva, anche perché non vi sono strumenti legali e operativi per farlo – ribatte Resch. Questi fomentatori vorrebbero semplicemente che gli immigrati non esistessero. Se lavorano rubano il posto agli italiani. Se non lavorano vivono alle nostre spalle, se si danno da fare per non vegetare non va bene. È chiaro che il mio è un gesto simbolico.” Ci sono anche commenti di tutt’altro tenore, anzi apprezzamenti, come quello del consigliere indipendente Kurt Duschek, ispiratore della azione del giovane senegalese e del parlamentare verde Florian Kronbichler che ha definito l’azione del Sindaco “una perla di senso civico”.

4 Comments
  1. (don) pier giorgio bellucco

    Le buone intenzioni del nostro sindaco , com certezza, Gesú le sa tutte. E confido che possano essere una semente di rispetto per i nostri fratelli immigrati. Siamo di Merano se...Auguri.

  2. Roberto

    Sono venuto a conoscenza di questo episodio solo oggi. Ho fatto il militare a Merano, amo profondamente questa città e ci sono tornato moltissime volte. Dopo anni in cui non sono potuto venire, quest'inverno pensavo proprio di ritornare. Pazienza, Merano potrà sicuramente fare a meno di me.

  3. Andrea

    No comment

  4. Francesco

    Se tutti smettessero di fare esibizionismi inutili che sono al limite deĺla provocazione ed invece si mettessero in torno ad un tavolo a fare una seria programmazione del problema, specialmente nelle Regioni a statuto speciale dove si può fare a meno dei politici dello Stato centralizzato, non pensate che sia più produttivo? G.B.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *