Politica

Bolzano. Roveré della Luna torna in discussione per istituirvi un “Centro di permanenza per il rimpatrio” dei richiedenti asilo.

11 Febbraio 2017

author:

Bolzano. Roveré della Luna torna in discussione per istituirvi un “Centro di permanenza per il rimpatrio” dei richiedenti asilo.

L’ex poligono militare si trova in parte in territorio trentino e in parte altoatesino.

Innanzi tutto non si definiscono più Cie- centri identificazione ed espulsione – ma col più morbido “Centri di permanenza per il rimpatrio” le strutture che ospiteranno 80 – 100 persone in attesa di essere rimpatriate. Ne verrà istituito uno per regione, ha ufficializzato il ministro degli interni Marco Minniti, dopo la decisione del Consiglio dei ministri che ha accorciato i tempi per la valutazione delle richiesta di protezione internazionale dei richiedenti asilo.

Ora i presidenti delle Province di Trento e Bolzano Arno Kompatscher e Ugo Rossi dovranno accordarsi circa l’ubicazione del Centro regionale e toccherà a Kompatscher, che è anche presidente della Regione, perfezionare con il governo la decisione definitiva.

Sulle caratteristiche dei siti, Palazzo Chigi ha precisato che la dislocazione delle nuove strutture avverrà “privilegiando aree che risultino più facilmente raggiungibili e nelle quali siano presenti strutture che possano essere riconvertite allo scopo”.

Torna così attuale l’ipotesi che era emersa lo scorso gennaio di destinare una struttura dismessa dell’esercito, un poligono militare, che si estende per due terzi sul territorio di Roveré della Luna (in Trentino) e un terzo sul territorio del comune di Salorno (in Alto Adige), quindi a cavallo tra le due province.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *