Cultura & Società Ultime Notizie

2.400 donatori e oltre 7.000 “regali solidali”.

21 Febbraio 2017

author:

2.400 donatori e oltre 7.000 “regali solidali”.

Galline, alberi da frutto e kit scolastici tra i doni più gettonati.  

Nel 2016 sono oltre 7.000 i regali per i bisognosi che la Caritas, grazie all’originale progetto dei “regali solidali”, è riuscita a raccogliere. La maggior parte di essi è destinata al continente africano: quasi 1.000 piccoli pollai composti da 4 galline e un gallo, oltre 1200 capre per famiglie bisognose e per sviluppare le attività di micro imprenditoria delle donne, circa 1.900 kit scolastici e quasi 1.600 alberi da frutto o Moringa. Nel 2016 i regali solidali della Caritas altoatesina hanno portato felicità tre volte: a chi li ha donati, a chi li ha ricevuti e a chi, in Africa, Europa, Sudamerica e Alto Adige è stato assistito ricevendo legna da ardere, scarpe, un pasto sostanzioso o un letto caldo dove passare la notte e molto altro. “Questi regali contribuiscono a combattere la povertà dando una nuova prospettiva di vita a persone in stato di bisogno” dicono i direttori Paolo Valente e Franz Kripp, che ringraziano tutti i donatori e le donatrici.

“Meglio una gallina oggi…” è stato il gioco di parole con cui la Caritas altoatesina ha voluto promuovere, nel periodo prenatalizio, un modo alternativo di fare un regalo: il regalo solidale. “Quest’anno sono giunte 2.425 donazioni che ci consentono di assicurare ai beneficiari in Alto Adige e all’estero circa 7400 regali solidali” affermano Fabio Molon e Judith Hafner, dell’ufficio Esteri Caritas. Questi particolari regali hanno un doppio effetto: soddisfano il destinatario perché in suo nome viene fatto concretamente del bene e, al tempo stesso, rendono migliore nei fatti la vita di qualcuno, dall’altra parte del mondo o in Alto Adige, che riceve concretamente il regalo.

Grazie alla grande generosità della popolazione altoatesina nel 2016 sarà possibile donare rispettivamente: in Africa 1.863 kit scolastici, 1.245 capre, 1.580 alberi da frutta, 538 asini, 19 pozzi, 38 kit per l’apicoltura, 934 piccoli pollai, 475 paia di scarpe invece in Bolivia, 180 metri cubi di legna da ardere in Serbia e, nel nostro territorio, 218 pasti e notti al caldo per i senzatetto, 109 pagamenti di utenze per il riscaldamento, 170 pacchi alimentari per famiglie bisognose e 135 settimane di pasti per migranti. Il totale delle donazioni ammonta a 198.883 euro.

Sul sito www.caritas.bz.it è possibile dare un’occhiata tutto l’anno alle varie idee regalo, una brochure con la descrizione di tutti i progetti è disponibile presso gli uffici della Caritas.

Per ogni regalo solidale fatto si riceverà una cartolina, che potrà essere consegnata poi al destinatario del regalo. Nel caso in cui si prenotasse il regalo online all’indirizzo www.caritas.bz.it , sarà inviata per mail una cartolina con le informazioni sul progetto sostenuto: potrà essere ricevuta al proprio indirizzo mail oppure inoltrata all‘indirizzo della persona cui viene fatto il regalo. E’ possibile acquistare un regalo tramite carta di credito o bonifico bancario.

Chi non ha internet può ordinare il regalo solidale direttamente agli uffici della Caritas di Bolzano (via Cassa di Risparmio 1, tel. 0471 304 300), Merano (via delle Corse 52, tel. 0473 495 632), Bressanone (via Stazione 27a, tel. 0472 205 965) e Brunico (via P. v. Sternbach 4, tel. 0474 414 064). Per le cartoline stampate sono a disposizione negli uffici anche delle buste particolari di cartoncino.

Foto/Caritas Bolzano-Bressanone   

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *