Italia Politica Ultime Notizie

Bolzano, Trento. Non si cambi criterio per le assegnazioni dei profughi.

25 Gennaio 2017

author:

Bolzano, Trento. Non si cambi criterio per le assegnazioni dei profughi.

Vertice a Roma tra i presidenti Kompatscher, Rossi e il ministro Minniti in seno alla Conferenza Stato-Regioni.

Ieri – martedì 24 gennaio – il presidente della Regione Arno Kompatscher ha incontrato in Valle Aurina il ministro austriaco Wolfgang Sobotka, oggi incontrerà a Roma il ministro degli Interni Marco Minniti. All’ordine del giorno l’accoglienza dei profughi e i problemi connessi con i rimpatri. Italia ed Austria stanno subendo i flussi più massicci, è stato concordemente riconosciuto da entrambi. “Da parte dell’Austria – ha sottolineato Kompatscher – non sono previsti controlli al Brennero, mentre la Germania ha intensificato i controlli sui valichi verso l’Austria, causando un aumento dei respingimenti”. L’Italia continuerà a rispettare gli impegni ma – ha detto Sobotka – “ha bisogno di sostegno per i rimpatri nei Paesi di origine”.

Nell’incontro programmato oggi con il Ministro nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni, i due presidenti Kompatscher e Rossi proporranno una ripartizione delle persone da accogliere che tenga conto separatamente di Trentino e Alto Adige e non di una ripartizione su base regionale.

Uno dei nodi riguarderà la possibile istituzione di un CIE regionale all’ex-poligono di Roveré della Luna e di poter continuare con la gestione già rodata del criterio già adottato per i richiedenti asilo. I responsabili politici delle due Province Autonome chiedono in sostanza che si continui l’attribuzione per Province separate – trattandosi di due Province Autonome – e non su base regionale. Il passaggio raddoppierebbe la percentuale con il risultato che nel Trentino si avrebbe un maggior numero di persone rispetto all’Alto Adige.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *