Politica Salute Ultime Notizie

Bolzano. Sanità, il Consiglio provinciale approva per i diabetici l’introduzione gratuita del rilevatore sottocutaneo continuo.

19 Gennaio 2017

author:

Bolzano. Sanità, il Consiglio provinciale approva per i diabetici l’introduzione gratuita del rilevatore sottocutaneo continuo.

 “Una rivoluzione per chi ne ha bisogno”, commenta il consigliere Alessandro Urzì.

Lungamente atteso, ora sarà disponibile dietro prescrizione medica per tutti i pazienti diabetici altoatesini che utilizzino insulina l’introduzione gratuita del rilevatore sottocutaneo continuo. Si tratta del cerotto per la rilevazione sottocutanea permanente dei livelli di glucosio, utile per evitare la continua e fastidiosa rilevazione attraverso pungidito e strisce. E’ stato deciso oggi con un voto unanime del Consiglio provinciale in seguito ad una mozione presentata da Alessandro Urzì di Alto Adige nel cuore.

Approfondito il dibattito e unanimi le conclusioni. Il sistema migliora la qualità della vita, garantisce una rilevazione continua che permette di valutare se la curva glucidica rilevata in un dato momento è in salita o in discesa, cosa non possibile con i sistemi manuali. Garantisce inoltre la somministrazione opportuna di farmaci senza eccessi o deficit, prevede una riduzione nel medio periodo della spesa per l’ente pubblico perché le strisce e i pungidito hanno costi elevati e vengono utilizzati in continuazione. Il cerotto permette di eliminare tutta queste quantità di ausili sanitari.

L’assessora Martha Stocker ha garantito che la fase operativa di prescrizione partirà a breve, dopo l’approvazione del documento. Sarà quindi possibile offrire un servizio ai pazienti altoatesini, come già accade oggi, ha ricordato Urzì, in Emilia Romagna oltre che  in altri paesi europei.

One Comment
  1. Paul Zelger

    Encomiabile l´iniziativa del Consiglio provinciale. Porterà per il paziente una gestione meno scomoda della propria malattia. Per quanto riguarda pero´i risparmi auspicati, allo stato attuale il sensore ("cerotto") mensilmente costa ancora molto di più di strisce e pungidito. Quindi mi auguro che l´obiettivo principale sia stato quello di ridurre l´impatto della malattia per il paziente, non ridurre i costi per la sanitá, perché con i prezzi attuali si otterrà l´opposto...magari rifare i calcoli?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *