Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Inaugurazione targa in ricordo di Olimpia Carpi

20 Gennaio 2017

author:

Bolzano. Inaugurazione targa in ricordo di Olimpia Carpi

Giovedì 26 gennaio ore 15.00 Parco Olimpia Carpi – via Visitazione (tratto compreso tra via Palermo e viale Druso).    

Alla presenza del Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, delle autorità cittadine, dei rappresentanti dell’ANPI e delle associazioni combattentistiche e d’arma, giovedì 26 gennaio alle ore 15.00 sarà svelata una targa commemorativa realizzata dal Comune di Bolzano in ricordo della piccola Olimpia Carpi che nel 1943, all’età di tre anni, con l’intera famiglia fu deportata e rinchiusa nel campo di Auschwitz-Birkenau senza farvi più ritorno.

Olimpia Carpi (1940-1943)
Olimpia aveva tre anni quando fu deportata nel campo di sterminio nazista di Auschwitz-Birkenau. Era nata a Bolzano il 27 marzo 1940. I suoi genitori, Lucia Rimini e Renzo Carpi, si erano sposati a Mantova ed erano vissuti a lungo a Innsbruck, dove erano nati tutti e due i suoi fratelli maggiori, Alberto e Germana. Nel 1933 la famiglia si era trasferita a Bolzano, dove Renzo aveva continuato ad essere attivo nel settore del commercio. Olimpia fu catturata assieme alla madre Lucia e alla sorella Germana di sedici anni nella casa in cui vivevano, la notte tra il 15 ed il 16 settembre 1943. Renzo Carpi e il diciassettenne Alberto erano stati arrestati ed incarcerati alcuni giorni prima, precisamente il 9 settembre 1943. Tutta la famiglia Carpi fu deportata e rinchiusa al campo di “rieducazione al lavoro” di Reichenau vicino a Innsbruck e successivamente al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, da cui nessuno di loro fece ritorno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *