Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Clima da caccia alle streghe in Commissione sul caso del tassista violento.

27 Gennaio 2017

Bolzano. Clima da caccia alle streghe in Commissione sul caso del tassista violento.

Tocca ora decidere alla assessora Marialaura Lorenzini.

Gran tiramolla sulla decisone da prendere nei confronti del tassista Armando Sacco Zaut denunciato da una cliente, una biologa bolzanina di origini africane, per lesioni e ingiurie. Anche il  tassista, certificati medici alla mano, aveva denunciato di essere stato aggredito dalla donna. La Commissione comunale, convocata in gran segreto per tenere l’imbarazzante incidente al riparo dai commenti indiscreti dei media, ma irritando non poco il sindaco Caramaschi, si è riunita ieri mattina per decidere sulla controversa questione. Al termine di 4 ore di dibattito con sette sì e tre no è passata la sanzione  di mille euro. Travagliato risultato e ancora non definitivo perché, come già nella scorsa seduta, l’Assessora, che aveva proposto la sospensione della licenza al tassista per sei mesi, è stata messa in minoranza. Ieri, in prima battuta, la proposta dell’Assessora ha ottenuto 5 voti a favore e 5 contro. Quindi proposta respinta, come ha confermato il segretario comunale Antonio Travaglia, e nuovo tentativo della Assessora di rinviare la decisione. La commissione si é opposta e per uscire dall’imbarazzo è stata proposta la sanzione di 1.000 Euro. Sette i voti favorevoli, quattro dei tassisti presenti in Commissione, uno del consigliere leghista Carlo Vettori e due delle avvocatesse Carla Broccardo dell’Azienda di Soggiorno e Sara Tonolli dei Consumatori.

Contraria l’Assessora con Tobe Planer e Schwienbacher . Quindi aspettiamo il verdetto finale perché il parere della Commissione è consultivo e quindi la decisione finale spetta al Sindaco o alla Assessora. Ma, a quanto si apprende, il Sindaco ritiene che la decisione ultima spetti alla Lorenzini perché delegata legittimamente a tale obbligo.

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *