Cultura & Società Ultime Notizie

Zanon Racing 2016: una bella sudata per una buona causa

18 Novembre 2016

author:

Zanon Racing 2016: una bella sudata per una buona causa

Il Rally-Team Zanonracing ha raccolto fondi per una buona causa organizzando una speciale gara di rally in Val d’Ega. L’assegno è stato consegnato con una piccola cerimonia. I fondi andranno ad aiutare persone disabili.

Prendere posto come passeggero accanto ad esperti piloti di rally e fare qualche giro di gara insieme. Appassionati di motori e tutti gli interessati lo hanno potuto provare recentemente in Val d’Ega. Il ricavato della manifestazione verrà devoluto a persone disabili.

I piloti di rally Florian Zelger e Bernd Zanon hanno organizzato il “Zanon Race Taxi” in Val d’Ega. Molte persone interessate hanno approfittato dell’opportunità di fare il copilota e prendere posto come passeggeri accanto ad esperti piloti di rally e di fare qualche giro di gara insieme in una potente macchina rally.

“È stato un grande successo, molti appassionati di motori hanno partecipato come copiloti – una giornata incredibile per grandi e piccini. Siamo riusciti a raccogliere oltre 3.000 Euro per la cooperativa sociale HandiCar”, racconta Florian Zelger. Al suo posto di lavoro, come Segretario generale del Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano, Florian Zelger indossa solitamente giacca e cravatta. Nel tempo libero invece è un appassionato di motori. Si mette casco e tuta da corsa ed insieme ad un altro ragazzo della Val d’Ega, Bernd Zanon è uno dei piloti di rally di maggior successo dell’Alto Adige. I proventi raccolti serviranno ad aiutare persone disabili che hanno difficoltà di acquistare ausili necessari. HandiCar finanzierà con questo denaro le franchigie e g li ausili particolari.

Si dichiara molto soddisfatto anche Martin Telser, Presidente della Federazione per il Sociale e la Sanità: “Questa bella azione è stata possibile solo con il supporto di moltissimi volontari. Tutti i volontari e gli organizzatori meritano il nostro sincero ringraziamento”, ha detto Telser, che come mediatore ha sostenuto questa iniziativa esemplare.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *