Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Chi dice Donna dice creatività

21 Ottobre 2016

author:

Bolzano. Chi dice Donna dice creatività

Quattro grandi film dedicati alla Donna.

Nel paese delle donne” è il titolo della rassegna cinematografica dedicata alla donna e in particolare alla sua creatività. La rassegna, organizzata dalla Biblioteca della donna, prevede quattro proiezioni nella sede della Biblioteca a Bolzano, in Piazza Parrocchia.Si tratta di quattro film diversi, eterogenei per struttura, genere, carattere, narrazioni e provenienza, che raccontano però qualcosa di comune, un filo rosso di appartenenza: la capacità delle donne di scoprire modelli diversi di essere, di vivere, di confrontarsi con l’altro e con sé stesse, di essere al mondo. “In questo senso, seguire le orme della creatività femminile – scrive nella presentazione della rassegna la curatrice Katia Assuntini –non è solo ricercare donne che hanno fatto dell’arte canonica il loro mestiere, ma riconoscere i tratti del gioco, del reinventarsi e ricrearsi anche in altri contesti, nella capacità di creare nuovi linguaggi, nuovi significati e nuove modalità di essere.” Emblematico il titolo che chiude la rassegna “NU GUO – Nel nome della madre”, che racconta come un modello matriarcale societario sia ancora possibile anzi auspicabile per l’assoluta mancanza di violenza e conflitto che reca con sé. “Ma lungo il cammino incontreremo anche altre realtà – scrive Assuntini – forse un po’ più nascoste, incastonate dentro la nostra società problematica e conforme, e in cui le identità di genere creano stereotipo e sclerotizzazioni, altre forme di rinnovamento, di “eccellenza”, di difformità al senso comune dominante. Perché la creatività è soprattutto il sapere uscire dalle gabbie dei significati codificati e imposti, una via di fuga, uno strappo nella rete, da contesti totalizzanti e aggressivamente normativizzanti, alla ricerca di una libertà (e felicità di essere ciò che si è) perduta. E allora ben vengano i caroselli colorati de “Le signore dello stile – ADVANCED STYLE”, che ci insegnano che l’arte della gioia non ha età né misura, o i travestitismi di Diane Torr che nei suoi seminari aperti a tutte le donne ha donato ad ognuna un sapere fisico, corporeo sugli stereotipi di genere (in “Man for a day”). Inauguriamo questa breve rassegna con un omaggio nostrano, una ottima attrice e regista dei nostri tempi, Laura Morante, che dei nostri vizi e virtù ci racconta, in toni sussurrati e onirici, viscerali e minimalisti ma non per questo meno corrosivi, narrandoci il percorso tragicomico di trasformazione dell’antica condizione di “zittellaggio” in un “assolo” musicale di eccellenza e plauso (“Assolo”). In fondo la creatività è sempre la nascita di altro da sé e, come ci ricorda il documentario della Freeman in apertura, “il potere più grande che esista è quello di far nascere…e sono le donne ad averlo, da sempre e per sempre”. E in epoca di Fertility Day aggiungo: non solo figli.”

Questo il programma. (Entrata libera)

MAR. 11/10/2016 – “Assolo” Un film di Laura Morante. Con Laura Morante, Piera Degli Esposti, Francesco Pannofino, Lambert Wilson, Marco Giallini. Commedia drammatica, 97 min. – Italia, Francia 2015. MAR. 25/10/2016 – “Man for a day” Ein Film von Katharina Peters. Mit Diane Torr. Dokumentarfilm, 96 Min. – Deutschland, 2012 (In Originalsprache dt./engl.).MAR. 15/11/2016 – “Advanced Style. Le signore dello stile” Un film di Lina Plioplyte, Ari Seth Cohen. Con Joyce Carpati, Ari Cohen, Lynn Dell, Zelda Kaplan, Jacquie Murdock. Documentario, 72 min. – USA 2014. MAR. 06/12/2016 – “NU GUO – Nel nome della madre” Un film di Francesca Rosati Freeman, Pio d’Emilia. Documentario, 56 min. Italia, Giappone 2014.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *