Italia Ultime Notizie

Pil. Ministro Padoan “l’economia mondiale è peggiorata. Spending review sì ma occorre investire”

10 Settembre 2016

author:

Pil. Ministro Padoan “l’economia mondiale è peggiorata. Spending review sì ma occorre investire”

In foto: Carlo Padoan

“Sono reduce dal G20 e posso dire che il quadro macroeconomico generale è peggiorato. Le istituzioni internazionali dicono che non migliorerà nei prossimi mesi ed è chiaro che questo si ripercuoterà in modo significativo su un’economia aperta come quella italiana. Quindi le nostre previsioni di crescita, ma anche di inflazione, saranno riviste verso il basso e questo meccanicamente ha effetto sulle grandezze di finanza pubblica”. Ad affermarlo è il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan .

Quanto al dato sul Pil del secondo trimestre il ministro fa alcune considerazioni. “L’Istat ha detto cose molto precise – sostiene – la crescita sul trimestre precedente è zero, con un piccolo miglioramento che ha effetto sulla crescita tendenziale e sulla crescita acquisita, che risulta più elevata di quella che avevamo a giugno 2015.Anche se parliamo di grandezze intorno allo 0,1%, – spiega – l’ espressione corretta è che la crescita continua, anzi si rafforza. Detto questo non è che io mi accontenti”.      

Dunque, cosa aspettarsi nella prossima legge di stabilità? Oltre all’eliminazione delle clausole di salvaguardia, (15 miliardi, quasi un punto di Pil) spiega il ministro dell’Economia “resta un margine stretto e anche per questo il governo si concentra su alcune misure selettive raggruppate in tre grandi capitoli. Il primo è il sostegno agli investimenti e alla produttività, poi ci sono le pensioni, di cui si è parlato molto, e un capitolo che potremmo chiamare redistribuzione o risorse per la povertà”.

“Le risorse sono limitate e quindi è importante usarle bene -aggiunge Padoan – le misure che hanno già funzionato probabilmente saranno confermate, come il super-ammortamento, apprezzato dalle imprese. Poi c’è la riduzione dell’ Ires che già era nella legge di Stabilità 2016. E gli incentivi alla produttività: stiamo valutando come aumentarli”. 

Tra le varie misure il governo pensa di “riaprire la voluntary disclosure, e vogliamo anche aumentare l’efficienza della lotta all’evasione che fino ad ora ha dato comunque risultati più che soddisfacenti. Poi si continuerà la spending review dentro margini che però via via si stanno restringendo” annuncia Padoan.

“L’ obiettivo principale della revisione della spesa è l’ eliminazione degli sprechi per usare le risorse in modo produttivo – argomenta il titolare dell’Economia – insomma, è importante soprattutto spendere bene. Da quest’ anno, con la nuova legge di bilancio, la spending review diventa di fatto permanente perché sarà possibile rimettere in discussione scelte fatte in passato e ridurre il trascinamento inerziale della spesa come accadeva in passato. L’ altra grande incognita, oltre alla crescita, – osserva ancora Padoan – sono gli eventuali ulteriori margini di flessibilità rispetto alle regole europee”.

Fonte:  http://www.tribunapoliticaweb.it/news-in-evidenza/2016/09/10/33689_pil-ministro-padoan-leconoma-mondiale-peggiorata-spending-review-si-occorre-investire/      

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *