Esteri Ultime Notizie

Turchia. Ministro Difesa Isik “golpe evitato ma minaccia non completamente eliminata” Schulz (Ue) “il Governo non utilizzi occasione per violare democrazia”

17 Luglio 2016

author:

Turchia. Ministro Difesa Isik “golpe evitato ma minaccia non completamente eliminata” Schulz (Ue) “il Governo non utilizzi occasione per violare democrazia”

Il golpe è stato “evitato” e “nessuna area” della Turchia è fuori dal controllo del governo. Lo ha affermato il ministro della Difesa turco, Fikri Isik. Parlando con i giornalisti, Isik ha comunque sottolineato come sia “troppo presto” per affermare che la minaccia “sia stata completamente eliminata”. E, come il premier Binali Yildirim, il ministro della Difesa ha poi invitato i sostenitori del governo e del presidente Recep Tayyip Erdogan a tornare in piazza.

E’ stato arrestato anche il comandante della III Armata dell’Esercito turco, generale Erdal Ozturk. Lo riferisce Cnn Turk, dopo la notizia dell’arresto del comandante della II Armata dell’Esercito, generale Adem Huduti.   Il comando della III Armata – composta per lo più da forze di fanteria – si trova a Erzincan, nel nordest della Turchia. La III Armata è responsabile delle province orientali e settentrionali della Turchia e sarebbe coinvolta nelle operazioni contro il Pkk, che Ankara considera “organizzazione terroristica”. Secondo l’agenzia di stampa Dpa, è stato arrestato anche il generale Avni Angun, tra i comandanti nella provincia di Malatya insieme a Huduti.

“Invito il presidente degli Stati Uniti a consegnarci Fethullah Gulen perché implicato nel tentato golpe”. Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan parlando da Istanbul a una folla di sostenitori. La tv satellitare al-Jazeera ha trasmesso il discorso di Erdogan in diretta. In precedenza la stessa emittente aveva riferito di una presunta partenza di Erdogan dall’aeroporto internazionale della città sul Bosforo, ma la notizia non aveva trovato riscontri.  “Se gli Stati Uniti sono nostri alleati devono consegnarci Fethullah Gulen – ha detto Erdogan – Consegnateci quel capo dell’organizzazione terroristica che si trova in Pennsylvania”. “Perseguiremo le menti del fallito golpe ovunque si trovino e non permetteremo la divisione del nostro unico Stato”, ha aggiunto il presidente.  Gulen, che vive in Pennsylvania, ha già smentito ogni coinvolgimento nel tentato colpo di stato, e ha “condannato, nei termini più duri, il tentato golpe militare in Turchia”, affermando che “al governo si deve arrivare attraverso un processo di elezioni libere ed giuste, e non con la forza”. Per Gulen è un insulto l’accusa che gli viene rivolta di essere legato in qualche modo ai fatti di Ankara.

“L’Esercito sarà ripulito dai golpisti che non rappresentano l’Esercito”. Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan parlando da Istanbul.“L’uscita della popolazione in strada ha abortito il tentato golpe”, ha detto ancora il presidente. “Ci sono parti che vogliono dividere la popolazione dall’Esercito – ha aggiunto Erdogan – Non chiediamo a nessuno il permesso per portare i golpisti in tribunale”.

“Il tentato colpo di stato di ieri sera in Turchia è stato scioccante e lo condanno nei termini più forti. La violenza non conduce mai ad una pacifica transizione politica, ma approfondisce le divisioni sociali, che sono difficili da sanare”.Così il presidente del parlamento europeo, Martin Schulz, commenta il tentato golpe in Turchia. Per Schulz “tuttavia, il governo turco da parte sua non deve utilizzare questa occasione per violare le regole democratiche, limitare la libertà di espressione e dei diritti fondamentali”. “Un solo uomo al comando e decisioni arbitrarie non sono accettabili in un paese che non solo è un alleato strategico, ma un candidato all’ingresso nell’Unione Europea”, aggiunge senza nominare esplicitamente il presidente Recep Tayyip Erdogan e augurandosi l’”immediato ritorno allo stato di diritto, alla completa separazione dei poteri ed al pieno rispetto dei diritti fondamentali”

Fonte: http://www.tribunapoliticaweb.it/news-in-evidenza/2016/07/17/32229_turchia-ministro-difesa-isik-golpe-evitato-minaccia-non-completamente-eliminata-schulz-ue-governo-non-utuilizzi-occasione-violare-democrazia/

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *