Cultura & Società Ultime Notizie

Consulta Famiglia e Vescovo Muser, domenica senza lavoro

21 Aprile 2016

author:

Consulta Famiglia e Vescovo Muser, domenica senza lavoro

Toni Fiung, il Vescovo Ivo Muser e l’assessora Waltraud Deeg durante l’incontro

Consulta Famiglia e Vescovo Muser, domenica senza lavoro

Rinunciare agli acquisti nelle festività. Questo l’appello del Vescovo Ivo Muser durante la riunione della Consulta per la famiglia tenutasi a Bolzano.

“Il tema della famiglia è un argomento da sempre al centro di molte discussioni. Esso va affrontato, ma non deve degenerare in polemiche e motivi di conflitto”. Il pensiero del Vescovo della Diocesi di Bolzano-Bressanone Ivo Muser riassume uno dei tanti argomenti affrontati durante l’incontro tra l’assessora alla famiglia Waltraud Deeg e il Vescovo altoatesino, il quale ha presenziato alla riunione della Consulta per la famiglia. L’organismo, nominato dalla Giunta provinciale, si rivolge a tutte le cittadine e a tutti i cittadini e lavora al sostegno della famiglia, lanciando altresì un appello a rinunciare agli acquisti nelle domeniche e nelle festività per evitare di contribuire al sempre maggiore ampliamento delle aperture dei negozi. Vanno invece recuperate le domeniche e le festività come giornate in cui ritrovare la dimensione comunitaria del vivere. “Ognuno di noi – ha evidenziato l’assessora Deeg – deve riflettere e pensare concretamente a come contribuire per rafforzare il ruolo della famiglia nella nostra società”.

Nel corso della seduta della Consulta per la famiglia sono stati presentati e discussi i risultati degli incontri avvenuti tra i gruppi di lavoro sviluppati sul tema “conciliare lavoro e vita familiare”. “Nonostante l’aumento delle strutture in favore dei bambini, siamo ancora lontani da un ambiente di lavoro veramente adatto alle famiglie” ha evidenziato la presidente del gruppo di lavoro Christa Ladurner. Tra le misure proposte nel corso della riunione la creazione di un protocollo di riconciliazione tra Provincia e parti sociali, per rendere l’orario di lavoro più flessibile rispetto alle esigenze dei bambini e nuovi provvedimenti per conciliare maggiormente l’organizzazione del lavoro all’interno delle aziende. “Il piano – ha ribadito Ladurner – è quello di creare sempre un ambiente di lavoro ideale per le famiglie: c’è bisogno di nuove soluzioni adeguate, in particolare nelle piccole e medie imprese”.

Secondo la Consulta per la famiglia gli imprenditori devono attivarsi per creare soprattutto durante il periodo estivo, quelle strutture da mettere a disposizione dei figli. Per la Consulta, inoltre è positivo che la Provincia stia accelerando i tempi per la domanda di assegno per la copertura previdenziale dei periodi di cura ai figli, in quanto finora i fondi messi a disposizione dalla Regione sono stati poco utilizzati. Sul tema della paternità è stato ribadito come in Alto Adige sia ancora limitato il numero dei padri che fanno ricorso ai congedi parentali.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *