Cultura & Società Ultime Notizie

BOLZANO. MUSICA, DANZA, IMPROVVISAZIONI AL FESTIVAL STUDENTESCO

21 Aprile 2016

author:

BOLZANO. MUSICA, DANZA, IMPROVVISAZIONI AL FESTIVAL STUDENTESCO

Improvvisazione – ITE-IIS

BOLZANO. MUSICA, DANZA, IMPROVVISAZIONI AL FESTIVAL STUDENTESCO

Atteso e conteso il trofeo della vittoria della 46esima edizione

Dopo i contest artistici del 2 aprile in centro storico, i giochi senza frontiere e il tutto esauritdelle due serate classiche sono attesi più di 2.000 spettatori per le serate finali, il 22 e il 23 aprile alle ore 20.00 al Palazzetto dello Sport di Bolzano. Chi si aggiudicherà il trofeo della 46esima edizione della più grande competizione studentesca della regione?

Ancora una volta sold out per le due serate classiche del Festival Studentesco al Teatro Cristallo di Bolzano, con la sala gremita di compagni di scuola, insegnanti e genitori orgogliosi di tifare per i ragazzi e le ragazze che si sono esibiti sul palco. Due serate, il 15 e il 16 aprile, che per le 15 scuole partecipanti in lotta per il titolo hanno segnato un momento fondamentale del percorso che, dalle prove nelle scuole in autunno e attraverso 23 diverse categorie, li conduce alle attese serate finali al palazzetto di via Resia di domani e dopodomani (venerdì e sabato).

La qualità delle esibizioni anche quest’anno è stata molto alta, con le scuole che si sono distinte in diverse discipline. Non dev’essere stato un lavoro semplice quello dei giurati presenti in sala, esperti nelle diverse categorie – ricordiamo ad esempio Walter Zambaldi direttore del Teatro Stabile di Bolzano, Giacomo Fornari dell’Area Musicale Vivaldi o ancora il giovane regista altoatesino Andrea Bernard – chiamati a valutare le performance giudicate migliori. Sicuramente da ricordare ci sono ad esempio il brano unplugged “Blind Love” del Liceo Pascoli – per il secondo anno un inedito della cantautrice Giulia Pedrana – “Rosencrantz e Guildenstern” del liceo scientifico Rainerum, complesso e ben realizzato, l’esibizione di Danza classica di Alessia Bacci delle ITE Battisti, che dopo aver preso il massimo dei voti per due anni di fila nella danza classica non sembra voler fare a meno del terzo, e il brano classico del virtuoso pianista Baldursson del Realgymnasium Bozen.

Molto apprezzate anche le due novità introdotte quest’anno dall’associazione di volontari Artist Club, organizzatrice del Festival: la prima, che prevedeva la possibilità di collaborare tra diverse scuole italiane in una rivisitazione del vecchio “gemellaggio” tra le scuole di madrelingua italiana e tedesca, ha dato vita ad esempio all’ottimo lavoro fatto in tandem dal Liceo Carducci e il Liceo Marcelline nella categoria recitazione con “Amore nell’800”, un’esibizione davvero molto divertente.

La seconda riuscita novità ha riguardato invece la categoria improvvisazione, trasformata in un avvincente contest tra i contendenti dei diversi istituti chiamati a sfidarsi sul palco con un’unica ambientazione ma ruoli da interpretare per divertire e convincere i giurati. Non sorprende del tutto la vittoria dell’ITE Battisti, portato in finale e poi alla vittoria da Abdallah Chniouli, il giovane attore che ha già avuto modo di far conoscere il suo talento comico. Sorprendono invece le ragazze del Realgymnasium, Marie Falser e Franziska Steger che, con grandi doti di improvvisazione, hanno dato del filo torcere ai loro avversari e guadagnato un ottimo posizionamento nella categoria.

Venerdì 22 aprile e sabato 23 si disputeranno le sfide conclusive al Palasport di via Resia con inizio alle ore 20. Grande attesa per le circa 50 esibizioni in programma e grande attesa per scoprire chi sarà alla fine a spuntarla su tutti e a prendere fra le mani il trofeo di questa 46esima edizione del Festival Studentesco.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *