Politica Ultime Notizie

Della Ratta, “una legge elettorale illegittima e non democratica”

31 Gennaio 2016

author:

Della Ratta, “una legge elettorale illegittima e non democratica”

Sulla nuova legge elettorale si pongono esagerate aspettative. Probabilmente molti di coloro che si sono espressi finora non l’hanno neppure letta, oppure non hanno idea del contesto in cui si sviluppa l’attività politico/partitica all’interno di un’aula di Consiglio.
Questa ipotetica nuova legge elettorale, pur favorendo virtuosamente le possibili coalizioni, non cambierà di molto la situazione rispetto al passato. In quanto fa poco contro l’ingovernabilità dettata, in caso di ballottaggio, da una maggioranza dei voti ma non da una maggioranza di consiglieri.
L’unico modo per garantire la governabilità, mi duole dirlo perché sono un proporzionalista convinto, sarebbe dato da un premio di maggioranza da assegnare alla coalizione che vince il ballottaggio.
Ma questo non si può fare perché la SVP vuole rimanere determinante quale ago della bilancia in ogni caso.
Vi siete chiesti perché a Trento non hanno problemi? Perché alla coalizione vincente in caso di ballottaggio, vengono assegnati alcuni seggi (relativi ai resti non inizialmente assegnati) che le permettono di governare.
Una legge sbagliata nei tempi (non si cambia una legge elettorale a ridosso delle elezioni), non democratica (azzera di fatto le possibilità di partecipazione per le minoranze tedesche), introdotta con forzature di dubbia legalità sui lavori d’approvazione (caos in aula con bocciatura di legittimi emendamenti) e poco efficace (i piccoli partiti, qualora coalizzati, non vedranno ostacoli, così come in passato, alla partecipazione ed alla eventuale elezione).
Ad esempio il PSI (in coalizione) vedeva un consigliere eletto sia con la vecchia che con la nuova legge.

Claudio Della Ratta

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *