Cultura e società Ultime Notizie

LA SICUREZZA NEI CANTIERI STRADALI ED AUTOSTRADALI – UN CONVEGNO A BOLZANO CON LA PARTECIPAZIONE DEL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA GUARINIELLO

1 Ottobre 2015

author:

LA SICUREZZA NEI CANTIERI STRADALI ED AUTOSTRADALI – UN CONVEGNO A BOLZANO CON LA PARTECIPAZIONE DEL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA GUARINIELLO

NEL CORSO DEL CONVEGNO LA NOTIZIA DELLA DONNA INVESTITA E UCCISA DA UN CAMION IN UN CANTIERE A SELVA GARDENA.

La sicurezza nei cantieri stradali e autostradali è il titolo del convegno che si è tenuto ieri,  mercoledì 30 settembre, presso il CFP di via S. Geltrude per l’organizzazione della A 22 e dell’Ordine degli ingegneri di Bolzano.  Una scelta davvero opportuna visto che fin dagli anni ’90 è stata proprio la scuola professionale la sede nella quale si sono formati e aggiornati gli esperti  della sicurezza(coordinatori e responsabili dei servizi di prevenzione aziendale) molti dei quali erano presenti in una sala gremita e con un centinaio di tecnici che hanno potuto seguire i lavori da una sala sempre del CFP, collegati in videoconferenza.

Ospite d’eccezione il Procuratore della Repubblica di Torino, Raffaele Guariniello, noto per la sua attività di indagine e per aver sostenuto il ruolo di pubblica  accusa nei più importanti processi degli ultimi anni, dalla ThyssenKrupp al caso Eternit.

Il convegno, dopo i saluti di prammatica da parte di autorità locali, ha visto analizzate e approfondite tematiche legate alla sicurezza nei cantieri stradali sotto il profilo tecnico, organizzativo e giuridico. A condurre i lavori ai quali hanno partecipato oltre 400 tra tecnici e professionisti, è stato il direttore del quotidiano  Alto Adige, Alberto Faustini.

Walter Pardatscher, Amministratore delegato di Autostrada del Brennero S.p.a., ha introdotto le tematiche in discussione partendo dall’esperienza diretta che la A 22 ha maturato nei suoi oltre 40 anni di vita (cui andrebbero aggiunti i tempi di progettazione e realizzazione della stessa autostrada).

Il procuratore Guariniello è passato immediatamente al tema oggetto  del seminario attraverso  l’analisi di alcune sentenze della Corte di Cassazione intervenuta a seguito di alcuni infortuni sul lavoro accaduti in ambito stradale e autostradale. E lo ha fatto collegando le decisioni dell’Alta Corte a quanto previsto dalla normativa per la sicurezza sul lavoro relativamente alle diverse figure che assumono ruoli di garanzia in materia di sicurezza dei lavoratori ma anche dei terzi che, nel caso di lavori stradali/autostradali, si identificano con gli automobilisti, pedoni, ecc.

E proprio durante l’intervento del Procuratore della Repubblica di Torino è piombata nella sala, come un macigno, la notizia dell’ennesima vittima in un cantiere di Selva Gardena in cui una donna di circa 70 anni è stato investita mortalmente da un camion all’interno di un cantiere che stava attraversando.

Nella sua analisi il Dr. Guariniello si è concentrato sul profilo di responsabilità del datore di lavoro in primo luogo ma anche dei committenti e, vista la composizione dell’uditorio, del coordinatore della sicurezza, in particolare di quello in fase di esecuzione e dei suoi obblighi di vigilanza per garantire che le imprese adottino le misure di prevenzione previste dallo stesso coordinate ed illustrate nel piano di sicurezza.   Infine si è voluto concentrare sulla responsabilità “amministrativa” delle società in materia di sicurezza prevista nel momento in cui si verifichi un infortunio e che, in realtà è una responsabilità per ”colpa” o da “reato” e che prevede pesanti sanzioni pecuniarie ed interdittive.

L’ing. Carlo Costa, direttore generale dell’Autostrada del Brennero, si è soffermato sulle scelte tecniche, organizzative, economiche ed etiche messe in atto dalla A 22 per la prevenzione degli infortuni dei lavoratori e degli utilizzatori. I dati dimostrano che prevenire è possibile.

E’ seguito l’intervento del Procuratore della Repubblica di Bolzano, Dr. Rispoli, che ha illustrato quale sia l’approccio della Procura al tema degli infortuni sul lavoro, la sua organizzazione, compiti e funzioni dei procuratori, modalità di attivazione ”automatica” dell’incarico.

Il Direttore dell’Ispettorato del lavoro di Bolzano, Dr. Sieghart Flader, ha illustrato le modifiche apportate dal Governo alla normativa sulla sicurezza del lavoro fino ai recenti decreti attuativi del Jobs Act e, infine, il Direttore del Servizio Sicurezza Impianti e Macchine dell’organismo di vigilanza trentino è intervenuto sul problema delle interferenze che si creano negli ambienti di lavoro, e nei cantieri stradali in particolare,  e sulla loro gestione.

Un successo quello registrato dal seminario per la qualità mostrata da tutti i relatori. In realtà dopo l’intervento, e la pausa, la sala all’inizio gremita, si è via via svuotata mostrando ampi spazi vuoti, complice l’inopportuna consegna degli attestati ai partecipanti fin dalla pausa e comunque  ben prima del termine della manifestazione.

Franco Mugliari (alias Muglia la Furia)

http://muglialafuria.blogspot.com

In foto: il tavolo dei relatori. Al centro il Procuratore della Repubblica di
Torino, Dott. Guariniello.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *