Cultura & Società Ultime Notizie

La Biblioteca Civica di Bolzano ricorda Pier Paolo Pasolini, dalla letteratura al cinema

31 Ottobre 2015

author:

La Biblioteca Civica di Bolzano ricorda Pier Paolo Pasolini, dalla letteratura al cinema

Bolzano. La Biblioteca Civica ricorda il grande Pier Paolo Pasolini

Lunedì 2 novembre ricorrere il 40esimo anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini. Per ricordare il grande artista la Biblioteca Civica di Bolzano durante tutto il mese di novembre proporrà una serie di incontri  e la proiezione dei film: “La ricotta” e “Che cosa sono le nuvole” .
11/11  ore 18.00

LA RICOTTA (Italia1963-35′) con  Katia Malatesta (Associazione BiancoNero)
Quarto episodio del film RoGoPaG, La ricotta racconta la storia di Stracci, uomo povero e perennemente affamato che recita da comparsa nei panni del ladrone buono in un film sulla Passione di Cristo. Quando la sua povera e numerosa famiglia lo va a trovare sul set, Stracci dona loro il cestino del pranzo che gli spetta in quanto attore, per consentire loro di consumare un misero pasto in mezzo al prato. Per non saltare il pasto, riesce a “rimediare” un nuovo cestino dalla produzione, ma non riesce a mangiarlo. Quando, finalmente riesce a comperare un pezzo di ricotta, lo divora con atavica fame, poi gli vengono offerti i resti della scena dell’ultima cena che è stata già girata. Alla fine, stremato, torna sul set per girare la scena della crocifissione, ma subito dopo il ciak si scopre che è morto di indigestione sulla croce.

25/11 ore 18.00
CHE COSA SONO LENUVOLE
  (Italia1967-23′) con Giovanna Mengarda (Liceo Classico Carducci, Bolzano)
La storia, quarto episodio del film Capriccio all’italiana, è una rivisitazione dell’Otello, recitato da un gruppo di marionette che interpretano i ruoli shakespeariani, ma che dietro le quinte si pongono delle domande sul perché fanno ciò che fanno. La rappresentazione è interrotta dal pubblico che, nel momento più drammatico, l’omicidio di Desdemona da parte di Otello irrompe sulla scena e, disapprovando i comportamenti di lui e di Iago li fa a pezzi. I l monnezzaro getta cantando le due marionette in una discarica, dove i due fantocci rimangono incantati a guardare le nuvole e notano la “straziante, meravigliosa bellezza del creato”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *