Politica Ultime Notizie

Lillo, “se solo pochi anni fa l’aeroporto era una porta per raggiungere l’Alto Adige, oggi è anche una porta per visitare la città”

14 Settembre 2015

author:

Lillo, “se solo pochi anni fa l’aeroporto era una porta per raggiungere l’Alto Adige, oggi è anche una porta per visitare la città”

Pubblichiamo la lettera al Direttore del Coordinatore Regionale del Trentino Alto Adige di Forza Italia, Enrico Lillo

Negli ultimi dieci anni il turismo nell’area urbana di Bolzano così come in tutta la provincia ha avuto tassi di crescita molto importanti, ha superato di molto la media nazionale e si è registrato un progressivo  trasformarsi da meta di turismo legato al relax e alla vacanza a quello d’ affari e culturale. Il turismo per la città di Bolzano e il suo circondario rappresenta oggi una risorsa importante di sviluppo economico, occupazionale e culturale. In passato il nostro territorio era vocato soprattutto al terziario, nonostante fosse stata sempre presente una componente di turismo business legata al sistema produttivo e di turismo.

La provincia era sicuramente più conosciuta e frequentata, soprattutto grazie alle località montane delle valli. Oggi lo scenario è decisamente mutato, Bolzano è diventata  una realtà turistica importante e le statistiche lo confermano. Buona fetta di tale crescita e dovuta anche alla presenza di un importante strumento di collegamento come l’aeroporto, che  ha dato un contributo fondamentale a tale  mutamento. Se solo pochi anni fa l’aeroporto era una porta per raggiungere l’Alto Adige, oggi è anche una porta per visitare la città. La sua presenza insieme alle tante altre occasioni di attrattività sono il  volano di spinta per l’economia provinciale ma anche cittadina di cui l’aeroporto è una parte fondamentale.

Naturalmente, per incrementare il turismo e il business occorre un gioco di squadra, è quindi fondamentale che le varie forze del territorio condividano le linee strategiche e le azioni operative.  Il turista percepisce la città come un tutt’uno, il suo giudizio di gradimento di un soggiorno, risente non solo della qualità dell’accoglienza nell’hotel, ma anche dei servizi ricevuti all’ufficio informazioni turistiche, dalle notizie trovate sul  sito alla qualità dei trasporti, dalla pulizia delle  strade all’organizzazione di musei ma anche e soprattutto sulla comodità per raggiungere la meta della vacanza.

Fondamentale è quindi una politica attiva e responsabile che aiuti, condividendo progetti e obiettivi comuni. In questi anni di crisi, Bolzano per tornare ad essere fra le prime città a livello italiano ed europeo, deve aumentare la propria competitività, con un miglioramento del livello qualità-prezzo, attraverso investimenti condivisi.  Ma come si fa ad attrarre investitori se poi quello che prevale è la politica dei verdi e degli eco sociali che paralizzano tutto? Oggi si deve passare dal fornire un servizio al far vivere al turista un’esperienza unica e irripetibile. L’avere risorse artistiche e luoghi di grande pregio non basta, il turista vuole avere un prodotto compiuto e di questa compiutezza, l’aeroporto è una parte fondamentale, perché senza una raggiungibilità veloce e comoda, non c’è futuro. Sempre che, la Giunta, creda come noi sull’indispensabilità di far uscire Bolzano dall’isolamento nel quale si sta infilando. È quindi fondamentale che a livello locale si abbandoni una certa politica del “NO” e si lavori a favore di un gioco di squadra con investimenti mirati e condivisi con i privati, per poter sostenere i costi in  costante aumento, e per identificare progetti da portare avanti insieme per il bene comune.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *