Cultura & Società Ultime Notizie

Il Bolzano torna a casa – Al Palaonda arriva il Dornbirn

24 Settembre 2015

author:

Il Bolzano torna a casa – Al Palaonda arriva il Dornbirn

Dopo due difficili trasferte, terminate con la sconfitta di Villach e il punto raccolto a Salisburgo, il Bolzano torna finalmente tra le mura di casa. Domani, venerdì 25 settembre alle 19.45, al Palaonda andrà in scena la sfida contro il Dornbirn. I Bulldogs si sono resi protagonisti di un avvio di campionato scoppiettante: tre vittorie, a Villach, Vienna e in casa contro il Salisburgo, e una sconfitta, domenica contro il KAC. La truppa di coach Dave MacQueen, quindi, ha fatto la voce grossa, occupa con lo Znojmo il primo posto in classifica e già l’anno scorso ha rappresentato una delle bestie nere per i biancorossi. Un Bolzano che però è cambiato molto e, partita dopo partita, mostra segni di netto miglioramento: le potenzialità di crescita sono evidenti e contro il Salisburgo la squadra ha giocato probabilmente la migliore delle prime quattro partite della stagione, facendosi però rimontare un vantaggio di 4 a 1. Si lavora sul fiato, sulla condizione e sul team building, ma coach Tom Pokel sa di poter già contare su un roster di qualità. Domenica in casa dei Red Bulls Broda e Pollastrone hanno trovato il primo goal in biancorosso, Vause l’aveva già centrato a Villach: insomma, l’apporto di tutti gli stranieri inizia a farsi sentire, creando il giusto amalgama con i locali, zoccolo duro della squadra.

Il difensore biancorosso Sean McMonagle è pronto a dare battaglia al Dornbirn: “Hanno avuto un grande inizio di stagione – spiega – è una squadra veloce, che può contare su alcuni elementi di carattere nel roster: il match di venerdì sarà un bel banco di prova per noi, abbiamo voglia di fare bene davanti al nostro pubblico e nonostante i pochi allenamenti insieme abbiamo iniziato con lo spirito giusto. Adesso è giunta l’ora di raccogliere punti importanti.

HCB Alto Adige – Dornbirner EC

Venerdì 25 settembre, ore 19.45 – Palaonda, Bolzano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *