Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano, un titolo eccezionale tra le novità dello Stabile – “La Merda”

10 Settembre 2015

author:

Bolzano, un titolo eccezionale tra le novità dello Stabile – “La Merda”

Tre nuove produzioni del Teatro Stabile di Bolzano spiccano nel variegato cartellone della prossima stagione 2015/2016 presentato al pubblico questa mattina da Giovanni Salghetti Drioli – Presidente del Consiglio d’amministrazione, Walter Zambaldi – il nuovo direttore del teatro e Christian Tommasini – vicepresidente della Provincia. Presente anche Carlo Costa, vicepresidente della Fondazione della Cassa di Risparmio , sponsor del Teatro Stabile, che nel suo breve intervento ha apprezzato l’attenzione del teatro rivolta al territorio anche in un’ottica regionale.

Molière: “La recita di Versailles” per la regia di Gianpiero Solari è in lavorazione in queste settimane per l’interpretazione, tra altri, del celebre Paolo Rossi presente all’apertura della stagione.

A Molière segue “La scelta di Cesare”, una novità di Pino Loperfido per l’interpretazione di Andrea Castelli e la regia di Andrea Brandalise, realizzata in collaborazione con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento e il Coordinamento Teatrale Trentino.

Conclude la triade “Brattaro Mon Amour”, una novità di Paolo Cagnan per la regia di Andrea Bernard. Autore e regista, ambedue bolzanini, indagano il mutare dei linguaggi e in generale delle trasformazioni socio-culturali dei quartieri della periferia del capoluogo altoatesino.

“Grande Prosa”e “Altri Percorsi” sono le due sezioni del cartellone, la prima delle quali comprende, oltre ai tre lavori citati altri sette, tra i quali l’”Enrico IV” di Luigi Pirandello per la regia e l’interpretazione di Franco Branciaroli, “Il sindaco del rione Sanità” di Edoardo De Filippo e “Father and Son”per l’interpretazione di Claudio Bisio e la regia di Giorgio Gallione. Solo per citare due tra i numerosi artisti famosi segnaliamo Ottavia Piccolo e Alessandro Gassmann.

In “Altri Percorsi” sono previsti in tutto cinque spettacoli tra i quali stupisce quello dal titolo “La Merda”, opera scritta da Cristian Ceresoli e interpretata da Silvia Gallerano. L’opera rappresenta un affresco  del degrado profondo di certa condizione umana umiliata dall’inseguimento accanito del successo e travolta dallo sfrenato consumismo.

Come tutti gli anni il Teatro Stabile rivolge la sua attenzione al pubblico giovanile. Destinata a giovani tra i 15 e i 25 anni “Giovani in scena”. Si articola in tre moduli fondamentali, tra i quali incontri con i professionisti del teatro e un laboratorio teatrale per sperimentare le tecniche di base per l’uso espressivo della voce e del corpo.

Per riconfermare gli abbonamenti c’è tempo tra il 15 settembre e il 3 ottobre, mentre la campagna per i nuovi abbonamenti si svolgerà tra il 6 ottobre e il 8 novembre.

2 Comments
  1. daniela mautone

    La merda...Titolo particolarmente acculturato che evidenzia le altezze raggiunte dal teatro stabile di Bolzano... chiederò ad Alessandro Gassmann con cui facciamo colazione ogni mattina qui ad Orbetello se sia contento di questo accostamento al suo spettacolo....

  2. pinuccia di gesaro

    Daniela, poi ci dirai , sempre davanti ad un caffè!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *