Politica Ultime Notizie

Della Ratta, “maggioranza”

27 Luglio 2015

author:

Della Ratta, “maggioranza”

E ci risiamo. Con i verdi che fanno i sostenuti e gli altri Ecosociali che fanno i capricci.

O si segue un programma politico ben definito da loro o questi si chiamano fuori. Dando per scontato che il programma sia il loro, al quale il resto della maggioranza si deve adattare. Mai viceversa.

Noi socialisti, e non solo noi, ci eravamo aggregati a questa coalizione perché prevedeva un distacco dalla sinistra più marcata.
Negli obiettivi la nuova maggioranza non vedeva la presenza degli Ecosociali, che in passato hanno determinato a nostro avviso (e non solo) in alcuni casi un rallentamento dei lavori dell’amministrazione.

Poi i risultati delle votazioni non hanno dato l’esito auspicato e si è riparlato di un governo congiunto della città.

Come in passato, anche in questa breve fase i veti degli Ecosociali, su alcuni temi, il PRU in particolare, e su ipotetici allargamenti di coalizione, si sono subito fatti sentire.

Sanno di essere determinanti e vogliono continuare ad esserlo, continuando a mettere in pratica una certa forma di “dittatura delle minoranze”.

Altri cinque anni (o comunque quale sia il tempo di esistenza di questa Giunta) con gli Ecosociali, ed i verdi in particolar modo, a dettare i temi per la città, non li voglio avallare. Va trovato un punto di incontro.

In ogni caso il mio pieno convinto appoggio al sindaco Spagnolli, che giustamente si attiverà per garantire il governo della città come richiesto dai tanti che l’hanno votato, ma qualora i verdi entrassero in maggioranza, sarei io a chiedere un confronto sul programma.
Non vorrei dover subire ricatti o vedere affossati argomenti a loro non graditi o da loro indirizzati (traffico, ordine pubblico e sicurezza, accattonaggio, diritti civili) per garantire la governabilità della città secondo schemi che non condivido.

Ci eravamo appoggiati a Spagnolli, sapendo di poter perdere consensi, perché speravamo in qualcosa di diverso per la guida della città, non siamo disponibili ad un accordo che veda una maggioranza, specialmente sui contenuti, speculare alla precedente.

Claudio Della Ratta

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *