Politica Ultime Notizie

Bolzano, l’elettore sa cosa vota e pretende coerenza

21 Giugno 2015

Bolzano, l’elettore sa cosa vota e pretende coerenza

A Bolzano la situazione continua ad essere tesa. Il sindaco Spagnolli tuttavia non demorde e come dichiara sul suo diario di bordo pubblicato su facebook, questa sera assieme agli alleati ha definito il programma. Secondo quanto pubblicato dall’Alto Adige online, domani il sindaco potrebbe preparare la delibera con gli assessori. Sempre secondo il quotidiano ci sarebbero anche in ballo dei posti di sottogoverno per convincere chi non ci sta a votare la giunta. Come noto manca il fatidico ventitreesimo voto. Chissà se tra i papabili presi in considerazione in questi giorni dai media locali ci sia un effettivo interesse di sostenere la giunta Spagnolli. Il fatto che ci siano eventuali posti di sottogoverno, non può certamente essere un buon motivo per sostenere o meno una giunta. La Politica è una cosa seria, pertanto certi pensieri non dovrebbero nemmeno essere presi in considerazione da chi rappresenta il bene pubblico ed è augurabile che operazioni opportunistiche e di trasformismo non abbiano a verificarsi anche a Bolzano. Troppe volte negli ultimi anni chi ha deciso di non votare più ha assistito a cambiamenti improvvisi, mutamenti dell’ultimo minuto in nome di un ipotetico e molto discutibile senso di responsabilità, che poco centra con la coerenza e la trasparenza fino in fondo che ogni elettore chiede ai propri rappresentanti. Le persone non s’accontentano di giochi di parole e grandi proclami, ma chiedono fatti e concretezze. La Politica è la gestione della cosa pubblica e come disse Sandro Pertini: “Non esiste una moralità pubblica e una moralità privata. La moralità è una sola, perbacco, e vale per tutte le manifestazioni della vita. E chi approfitta della politica per guadagnare poltrone o prebende non è un politico. È un affarista, un disonesto”.

 

Giornalista pubblicista, scrittore.
2 Comments
  1. pinuccia di gesaro

    L'elettore sa cosa vota e la sua volontà va rispettata. Altrimenti continuerà l'astensionismo. E la democrazia si indebolisce

  2. daniela mautone

    Hai più visto un politico onesto da un po' di anni a questa parte? ?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *