Politica Ultime Notizie

Politica e comunicazione, questo è il segreto della vittoria del sindaco di Laives Christian Bianchi

29 Maggio 2015

Politica e comunicazione, questo è il segreto della vittoria del sindaco di Laives Christian Bianchi

Christian Bianchi, sindaco della città di Laives in seguito al ballottaggio dello scorso 24 maggio è il risultato del progetto politico nato non nel corso della campagna elettorale ma ben molto tempo prima. Nel corso della passata consiliatura Bianchi infatti si è sempre impegnato in un lavoro comune di coesione tra le forze politiche del centro-destra. Bianchi candidato sindaco di una lista di riferimento formata da varie esperienze riconducibili ad un’area politica molto ampia ha avuto gioco facile ad essere affiancato da un’altra lista civica di indipendenti, guidata dall’avvocato Pusateri. Inoltre hanno contribuito alla sua elezione anche molti cittadini desiderosi di contribuire ad un forte segnale di cambiamento provenienti da varie realtà politiche. Grazie a questa collaborazione le varie forze hanno rinunciato ai propri simboli per aderire fattivamente a “Uniti per Laives” nata due mesi prima delle elezioni e alla quale hanno aderito non sono ex esponenti di centro-destra, ma anche numerosi cittadini. La professionalità dell’agenzia “MAX MAGLIONE marketing&Comunication” di Massimiliano Maglione ha fatto il resto.  Abbiamo posto alcune domande al sindaco Bianchi riguardo alla campagna elettorale, al suo giudizio sul risultato conseguito, nonché alle prospettive per la formazione della prossima giunta.

Sindaco, dopo una campagna elettorale lunga e faticosa ha vinto le elezioni. Come si sente?

Questa è la mia quinta elezione, la prima da sindaco. Dopo le precedenti quattro la mia soddisfazione è molto forte. Il percorso che la nostra proposta politica ha fatto in questi ultimi tre mesi è stato quasi perfetto, considerando che la nostra lista civica era costituita ex-novo e trovava per confrontarsi con un candidato sindaco oggettivamente molto forte sulla carta, espressione del PD, segretario provinciale del partito, nonché sindaco uscente. Una sfida apparentemente impari, che abbiamo invece vinto contro ogni pronostico.

Non è semplice facile raggiungere certi obiettivi. Complimenti!. Oggigiorno anche in Alto Adige ci si affida a delle agenzie specializzate per la realizzazione delle proprie campagne elettorali. La Sua è stata curata dalla “MAX MAGLIONE marketing&Comunication”, immagino che sia rimasto soddisfatto. 

Per poter vincere le elezioni sono tante le componenti che devono contemporaneamente esistere. Prima di tutto un bel progetto politico, con un gruppo di persone affiatate e unite dagli stessi intenti. Poi certamente serve grande energia e volontà di parlare con la gente, di stare in mezzo a loro, e la tenacia di convincere. Per fare tutto questo serve anche curare la comunicazione, e per questo aspetto il contributo di Maglione è stato molto prezioso.

Certuni, tra cui anche esperti politologi, sostengono che questa legge elettorale non funziona perché non garantisce la governabilità. Che dovremmo fare, tornare al sistema proporzionale? 

Il sistema elettorale in vigore per i comuni è già un sistema proporzionale, con la possibilità da parte di ogni cittadino di poter scegliere sia il sindaco, che la preferenza per il consigliere. Penso quindi che la legge vada bene così come è oggi.

Come vanno le cose a Laives, pensa di riuscire a mettere in piedi la giunta entro i termini previsti? 

Sono convinto che a Laives ci sia la grande volontà di cambiamento e di voler mettere alla prova la mia figura di sindaco. Penso che ci riusciremo e che la volontà popolare vada rispettata. C’è chi, come il partito democratico, vorrebbe mandare tutto all’aria, evidentemente per la paura di perdere potere ma penso che non ci riusciranno e questa opportunità per Laives non è da perdere.

In foto : il sindaco di Laives Christian Bianchi con Massimiliano Maglione

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *